Formia Servizi, dal Gup in 14

Formia Servizi, dal Gup in 14

Formia Servizi, rinviati a giudizio

Formia Servizi

Udienza preliminare per i protagonisti della vicenda del fallimento della Formia Servizi. Massimo Vernetti, 60 anni di Napoli, Salvatore Testa, 39 anni di Formia, Antonio D’Urso, 63 anni di Formia, Patrizia Averaimo, 57 anni di Napoli, Gianluca Giattino, 45 anni di Formia, Giuseppe Cannavale, 58 anni di Formia, Alessandro Mauro, 40 anni di Formia, Giuseppe Masiello, 49 anni di Formia, Vincenzo Palmaccio, 51 anni di Formia, Erasmo Scipione, 44 anni di Formia, Giacomo De Luca, 81 anni di Mignano Montelungo, Loredana Pugliese, 46 anni di Minturno, Alessandro Zannella, 35 anni di Formia, Mario Galasso, 54 anni di Gorizia, dovranno comparire il prossimo 18 dicembre presso il tribunale di Latina davanti al Gup Guido Marcelli per lo svolgimento dell’udienza preliminare. Alla stessa udienza è stato convocato anche curatela fallimentare, in qualità di parte offesa, nella persona dell’avvocato Giammarco Navarra. Cinque le ipotesi di reato contenute nella richiesta del pm Raffaella Falcione che ha condotto le indagini. Sono contestati a vario titolo: distrazione di 244.225 euro, per gli anni compresi tra il 2007 ed il 2009; concorso, con la loro condotta, nel cagionare il fallimento della società Formia Servizi, società a prevalente partecipazione del comune di Formia. Per alcuni la condotta si è cvoncretizzata nella mancata osservanza anche della diligenza richiesta dalla natura dell’incarico e dall’attuazione dell’oggetto sociale. Pesanti le fattispecie prospettate dal pm Falcione nei confronti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della società fallita.
Antonello Fronzuto

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share