Successo per il Premio Psyche

Successo per il Premio Psyche

Premio Psyche "Pausa Caffè"

Premio Psyche “Pausa Caffè”

Si è conclusa ieri, martedì, 18 giugno, nell’Aula Magna dell’Istituto G. Filangieri di Formia la VII edizione del premio “Psyche, Yes I know my way” dell’Associazione “Iter” di Minturno. Soddisfazione da parte degli organizzatori del premio e dei soci tutti. Un ringraziamento particolare viene espresso alla Dirigente Scolastica, prof.ssa Rossella Monti per l’accoglienza ricevuta e la messa a disposizione delle apparecchiature.

In apertura della manifestazione, la suggestiva esibizione musicale dei partecipanti di Campobasso, i saluti e i ringraziamenti di Ciro Bucciero, presidente dell’associazione. Subito dopo la vice presidente dell’associazione, Mimma Nuzzo, ha dato lettura del messaggio del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti (scaricabile alla fine dell’articolo), particolarmente apprezzato per i toni e la sensibilità dimostrata nell’aver colto lo spirito dell’iniziativa. Rassicuranti e di buon auspicio le sue parole nel ritenere “prezioso il lavoro della rete di associazioni e di volontari che opera nel Lazio “ e nel ritenersi impegnato “a ristrutturare in maniera radicale il grande settore del welfare regionale e a sperimentare nuove forme di collaborazione tra associazionismo, strutture sociosanitarie e istituzioni”.

Presenti, per la prima volta, due tra le massime figure istituzionali del territorio: il Sindaco di Minturno, dr. Paolo Graziano, e il Sindaco di Formia, dr. Sandro Bartolomeo, che hanno assicurato attenzione ed ascolto alla problematiche collegate alla malattia mentale.

Tra gli intervenuti al premio il dr. E. Di Nora, il prof. A. Signore, il prof. I. Venafro, la sig.ra V. Bartoli e numerosi operatori sociali e volontari di tante associazioni e comunità.

Come è noto, l’associazione si occupa del disagio mentale ed intende sensibilizzare la comunità territoriale nel raggiungimento degli obiettivi che si prefigge, primo tra tutti di combattere i pregiudizi nei confronti di questa ‘condizione’, di adoperarsi per la prevenzione della stessa e di prefigurare un futuro possibile a quanti portano a termine o vivono un percorso psicoterapeutico.

Stimolare la creatività attraverso la fotografia, la musica, la scrittura e l’arte in genere sicuramente contribuisce a ridurre il malessere e a trovare altre strade percorribili per alleviare ‘il mal di vivere’.

Ed è per questo che il premio accoglie le produzioni artistico-letterarie, che provengono da ogni parte d’Italia e che vengono illustrate nella manifestazione conclusiva con la consegna di attestati e gadgets.

Il tema di quest’anno “Pausa caffè” è stato trattato nelle forme più varie: poesie (alcune lette dal prof. L. Ciufo degli “Amici del Libro” di Minturno), manufatti, compresa una barca costruita da un’associazione di Mondragone con materiale plastico riciclato, foto e video montati da una vera artista, quale Emanuela Ambrosino, segretaria del premio.

Ancora ringraziamenti agli operatori delle varie comunità e associazioni che hanno partecipato di Minturno (Marica 1), Formia, Terracina, Avellino, Trieste, Roma, del Casertano e del Molise.

La manifestazione si è conclusa con il sorteggio di un quadro d’autore, la nostra artista Antonietta Ascione, che è andato ad una cittadina di Marina di Minturno e con le delizie del buffet allestito da Giuliana Tuccinardi.

“Ci vuole un cuore umano per curare le malattie”, come scrive il noto pensatore e psichiatra K. Jaspers.

Già pronto il tema dell’anno prossimo.

DOWNLOAD: Premio Psyche – La lettera di Zingaretti

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share