Ancora pochi giorni per l’addio alla Ego Eco

Ancora pochi giorni per l’addio alla Ego Eco

Ego Eco, deposito ex Asia

Ego Eco, deposito ex Asia

Manca ormai poco all’addio definitivo alla Ego Eco. In questi giorni stanno seguendo gli ultimi espletamenti per l’affidamento del nuovo appalto al Consorzio Nazionale Servizi di Bologna, della durata di sei mesi. La società emiliana ha presentato un ribasso del 17,29%, su base d’asta di un milione e 544.049,44, per un importo mensile che sfiora i 260mila euro, avendo la meglio sulla Servizi e Ambiente Spa di Campobasso, che aveva presentato un ribasso del 14,50%. L’altra ditta, la Servizi Industriali Srl di Terracina è stata invece esclusa in quanto non avrebbe avuto tutte le credenziali richieste dal bando.

Secondo quanto si apprende, la tempistica per il subentro della nuova ditta per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani di Minturno potrebbe avvenire entro una settimana o al massimo dieci giorni, anche perché ormai l’estate è iniziata e quindi si deve fare presto per avviare il nuovo servizio.

Il Cns è un’azienda con sede a Bologna, ma ne ha anche altre dislocate in vari punti del territorio nazionale. Sono ben 215 le società associate, tra cui figura anche l’Azienda Servizi Ambientali di Latina. Il sito web dell’azienda è molto trasparente, addirittura vi sono pubblicati i bilanci degli ultimi anni.

“La capillare diffusione sul territorio – si legge sul portale – si traduce, per Cns, nella possibilità di mantenere un contatto costante e ravvicinato con l’utenza, la possibilità di intervenire tempestivamente per la soddisfazione di ogni genere di richiesta e il sostegno efficace delle strategie commerciali. Centro nevralgico e sede centrale del Consorzio Nazionale Servizi è l’edificio di via della Cooperazione, 3, a Bologna. Intorno a questo nucleo ruotano le altre sedi del Cns, dislocate sui territori di maggiore riferimento lungo tutta la penisola: Mestre, Milano, Roma, Napoli, Palermo e Cagliari”.

Diversi i servizi forniti alle aziende e alle pubbliche amministrazioni: non solo rifiuti ma anche ristorazione, energia, servizi museali, gestione commesse ed altri ancora.

Per la cronaca, il Cns partecipò al bando di gara del 1997, classificandosi terza. Fu l’anno in cui l’appalto per i rifiuti di Minturno andò alla Cic di Vittorio Ciummo (poi diventata Ego Eco), quarta classificata, per il ritiro delle altre tre ditte partecipanti.
La società di Bologna è la prima ditta emiliana che opera nel settore dello smaltimento a Minturno, visto che in passato hanno svolto questo tipo di servizio aziende campane, laziali e l’Accademia dell’Ambiente, una società marchigiana che dopo alcuni mesi di lavoro, abbandonò l’incarico.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share