Editoria in crisi, oggi sciopero dei giornalisti del quotidiano “La Provincia”

Editoria in crisi, oggi sciopero dei giornalisti del quotidiano “La Provincia”

La Provincia

La Provincia

Scioperano oggi i giornalisti e i poligrafici del quotidiano locale La Provincia per impedire l’uscita di domani. L’annuncio della decisione – arrivata in seguito ad una riunione alla presenza del segretario dell’Asr Paolo Butturini, e di quelli della Slc-Cgil di Latina e Frosinone, Bruno Carlo e Giuseppe Di Pede – è stato dato con una nota da Stampa Romana.

Lo sciopero serve per denunciare “la situazione in cui versano i lavorati della Effe Cooperativa. Ormai da quattro mesi senza stipendio, con la minaccia della sospensioni delle pubblicazioni a Latina, i lavoratori accusano l’azienda di inutili quanto dannose predite di tempo”, si legge nella nota di Stampa Romana.

“Ad oggi – prosegue la nota – non è ancora pervenuto al sindacato il piano di ristrutturazione attraverso il quale avviare il confronto sul futuro della testata e della redazione di Latina. In compenso sono nettamente peggiorate le condizioni di lavoro che, visto il disimpegno di struttura e figure apicali del giornale, impediscono a giornalisti e poligrafici di mandare in edicola un prodotto soddisfacente per completezza dell’informazione”.

“I lavoratori – conclude Stampa Romana – chiedono che sia aperto immediatamente il tavolo di confronto e che l’azienda provveda a onorare le spettanze arretrate. Dichiarano quindi aperto lo stato di agitazione e affidano al sindacato un pacchetto di cinque giorni di sciopero il primo dei quali verrà effettuato il 27 giugno 2013 per impedire l’uscita dell’edizione del 28 giugno. Chiedono inoltre al sindacato di interessare tutte le istituzioni della Provincia di Latina, dalla Prefettura al Sindaco, per evitare che sia chiusa la redazione impoverendo l’offerta informativa di un territorio così importante della regione Lazio”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share