Da Minturno a Cori i pellegrini della via Francigena

Da Minturno a Cori i pellegrini della via Francigena

Via Francigena

Via Francigena

Martedì  3 aprile, presso la sede della Provincia di Latina, saranno definite compiutamente le tappe, gli eventi religiosi e culturali, nonché  le azioni di animazione territoriale che accompagneranno   e caratterizzeranno  la 2^ edizione del  pellegrinaggio  della Via Francigena  del Sud  che si svolgerà dal 17 aprile al 2 maggio. L’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale “Gruppo dei 12” è coordinata dalla Provincia di Latina in stretta collaborazione con i comuni pontini attraversati dal tracciato. All’evento saranno presenti numerosi pellegrini stranieri provenienti in particolare dall’Inghilterra, dalla Germania, dalla Norvegia, dagli Stati Unti e persino dall’Australia.

Ormai il tratto della Via Francigena a Sud di Roma è uno dei percorsi più interessanti e attrattivi da parte  di gruppi organizzati sia italiani che stranieri.  Il Territorio pontino si sta dimostrando sempre più come snodo strategico e punto di cerniera dell’itinerario  culturale europeo, sia verso Roma sia verso Gerusalemme; le due grandi mete della religiosità cristiana . Proprio per questa sua funzione di cerniera tra nord e sud d’Italia la Provincia di Latina, insieme  ai comuni e gli Enti territoriali (Parchi regionali, Consorzi di Bonifica e Comunità Montane), hanno attivato una serie di iniziative sinergiche per accogliere adeguatamente   i pellegrini  e promuovere  in ambito nazionale e internazionale l’intero percorso pontino ai fini dello sviluppo integrato con particolare riferimento ai settori del turismo, dell’ambiente, della cultura , delle tradizioni popolari e della gastronomia locale.

Il percorso pontino è già stato “testato” negli ultimi 3 anni da oltre 5 mila pellegrini  dimostrandosi  sicuro e facilmente  accessibile sia per i più giovani che per gli anziani .  In questi giorni saranno installate (a cura dei parchi regionali e dei comuni) apposite segnaletiche direzionali,  fornite dalla Regione Lazio ,  anche al  fine di facilitare ulteriormente  l’orientamento e l’accessibilità dei pellegrini.  Infine nei prossimi mesi saranno concretamente avviati gran parte dei lavori di messa in sicurezza dell’intero tracciato pontino , sia nell’area  dei Monti Lepini che nei tratti dei  Monti Ausoni  e dei Monti Aurunci.

La Via Francigena nel tratto pontino, dichiara con soddisfazione l’Assessore D’Arco, sta prendendo realmente corpo.  Questo straordinario itinerario storico-culturale voluto dal Consiglio Europeo, dichiara a sua volta l’Assessore ai centri storici Davide Minchella, ha tutte le potenzialità per costituire un valore aggiunto e qualificare ulteriormente lo sviluppo dei centri storici comunali e più in generale il turismo pontino.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share