Operazione spiaggia pulita, spesi 23mila euro per rimuovere la sporcizia

Operazione spiaggia pulita, spesi 23mila euro per rimuovere la sporcizia

Degrado in spiaggia a Scauri

Degrado in spiaggia a Scauri

Oltre 23mila euro per la rimozione del materiale rinvenuto sulla battigia degli arenili del Comune di Minturno. Questa la cifra impiegata dall’Amministrazione per il servizio, che comprende anche l’esecuzione delle analisi per la caratterizzazione della tipologia di rifiuto, carico e trasporto, nonché lo smaltimento nei centri autorizzati del materiale rinvenuto.

L’incarico è stato affidato alla ditta C.S.A di Castelforte, alla quale era stato chiesto, insieme ad altre tre società, un preventivo/offerta da parte del comune. Erano state interpellate anche la Self Garden di Aprilia, Antonio Rossini di Minturno e la S.E.P. di Pontinia. Tra le offerte pervenute quella della ditta castelfortese è risultata più vantaggiosa e così il responsabile del servizio le ha affidato l’incarico.

Un altro problema che il Comune si trova ad affrontare sono le diverse discariche abusive che si trovano in varie parti del territorio. Le ultime, in ordine di tempo, rinvenute in una via isolata alla periferia di Tufo, sono state inserite nell’elenco che la polizia locale sta predisponendo. La bonifica delle discariche è uno dei capitoli di bilancio più pesanti.

Diversi mesi fa, la ditta di Antonio Rossini, aveva bonificato alcune aree del territorio, dove erano state trovate lastre di eternit abbandonate. Viste le nuove discariche rinvenute, c’è da ipotizzare un altro intervento di bonifica, al quale dovrebbe seguire il senso civico degli autori di questi inquinamenti ambientali.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share