L’inquinamento acustico va affrontato con decisione

L’inquinamento acustico va affrontato con decisione

Scauri vista da Monte d'Oro

Scauri vista da Monte d’Oro

Trovo su questo blog interventi specifici sul grave problema dell’inquinamento acustico. In particolare riguardano l’area di Monte d’Argento ed il Luna Park sul Lungomare. Sono anni che il problema si pone e chi abita nei pressi di questi luoghi si lamenta e protesta per la continua tortura cui è sottoposto.

D’altronde in una località turistica la gente va a dormire più tardi e cerca svago incurante di quanti, soprattutto bimbi e anziani, vanno a dormire in altri orari. L’ amministrazione comunale finora ha brillato per assenza o scarsa consapevolezza del problema. Nonostante le varie normative vigenti. Va però trovato un punto di equilibrio che, in qualche maniera, salvaguardi tutti. Limiti stringenti alle emissioni acustiche ed orari definiti, oltre i quali ogni rumore deve necessariamente cessare. E sanzioni per gli inadempienti a seguito di controlli sistematici.

Ancora più assurdo è poi l’inquinamento acustico generato da improvvisati complessini sulla Via Appia a Scauri in piena zona residenziale. L’Appia la sera si svuota e quasi tutti gli esercizi commerciali e di servizio chiudono. Il bar che si trasforma in teatrino all’aperto, sugli spazi pubblici, per pochi intimi e bombarda la zona con emissioni sonore insostenibili, talvolta fino all’una di notte, è un fatto insieme demenziale e criminale. Centinaia di persone sottoposte allo strazio nella noncuranza di chi deve controllare la legittimità, se esiste, di queste iniziative e in ogni caso la loro rispondenza alle normative vigenti.
Pietro Micca

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share