Zone franche urbane: chiediamo l’apertura anche a noi

Zone franche urbane: chiediamo l’apertura anche a noi

Il centro storico di Minturno

Il centro storico di Minturno

Con decreto ministeriale del 10.04.2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 dell’11 luglio, sono state stabilite condizioni, limiti, modalità e termini di decorrenza delle agevolazioni fiscali e contributive previste dal D.L. n. 179/2012 per le aziende delle Zone franche urbane delle regioni dell’obiettivo “Convergenza”, ossia Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e per i comuni della provincia di Carbonia – Iglesias. I benefici prevedono l’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’Irap, dall’IMU e dai contributi sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato o assunti con contratto di durata non inferiore a 12 mesi. L’accesso alle agevolazioni avverrà tramite apposito bando indetto dal Ministero dello Sviluppo economico. Purtroppo i “nostri” politici non hanno ben chiaro il significato che potrebbe avere questa norma se applicata anche alle “zone di frontiera”. Pensiamo a Minturno, Santi Cosma e Damiano, Castelforte, e così via. Cosa hanno in più queste aree? Cosa hanno in meno rispetto ai confinanti Comuni della Campania? Perchè non cercare, attraverso questo strumento, di salvaguardare le aziende in crisi che ricadono in una zona di confine? Perchè i Nostri politici non presentano una relazione unitaria nella quale evidenziano lo stato dei luoghi, i livelli occupazionali, le crisi aziendali, la presenza della criminalità, ecc..? Provarci non costerebbe nulla.
Erminio Di Nora

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share