Basket Scauri, l’amarezza del Comitato Sostenitori

Basket Scauri, l’amarezza del Comitato Sostenitori

Basket Scauri

Basket Scauri

Alla fine il Basket Scauri Città di Minturno S.r.l. ha rinunciato ad iscriversi al Campionato DNB. Purtroppo non è stata presentata nessuna formale rinuncia al campionato che si aveva diritto a disputare, che avrebbe permesso al sodalizio di poter chiedere di essere ammesso, con riserva, a un campionato minore, la DNC, la C2 o la D. Semplicemente si è lasciato che il tempo facesse il proprio corso.
In questo ultimo periodo una serie di eventi a catena aveva interessato il mondo della palla a spicchi scaurese: il comunicato con il quale il Presidente uscente Walter Mancini ha manifestato la propria intenzione di cedere il passo a nuove forze, le dimissioni presentate dal vice Presidente Carmine Bevilacqua, l’annuncio dello sponsor principale, Autosoft, che ha affermato che non rientra più nei propri piani gestionali l’investimento nel basket. A questo periodo ne è seguito un altro, nel quale hanno regnato sovrani il silenzio e l’impasse generali.

Il Comitato Sostenitori Basket Scauri ha cercato di rompere questo silenzio, instaurando un dialogo con la società uscente, cercando di trovare delle soluzioni che potessero permettere di conservare il titolo e garantire la partecipazione a un campionato nazionale o regionale del Basket Scauri Città di Minturno, società nata all’indomani della promozione in DNB, in vista di una possibile e auspicata promozione in DNA, oggi LegaDue Silver.

A una prima riunione informale tra i promotori dell’iniziativa, tenutasi presso una nota attività commerciale di Scauri, ne hanno fatto seguito altre due, alle quali sono state invitate tutte le forze che potevano garantire il loro apporto e il loro sostegno: la tifoseria organizzata, che ha dimostrato grandissimo attaccamento ai colori sociali, l’amministrazione comunale, i cittadini di Scauri e di tutto il comprensorio minturnese. Gli obiettivi delle riunioni erano: a) avviare un nuovo percorso con l’allargamento della base societaria; b) tutelare la categoria attuale, garantendo l’iscrizione al torneo di DNB; c) aprire una nuova fase di circa 50-60 giorni per il reperimento di sponsor e sostenitori e per la successiva costruzione della squadra, tenendo presente i problemi legati alla crisi generale e la possibilità non remota di un torneo privo di retrocessioni, ad oggi reale.

Purtroppo, nonostante le diverse proposte messe sul piatto dal Comitato, tra le quali quella di rinunciare formalmente alla DNB e chiedere l’ammissione a un campionato minore, “unico passo” che avrebbe garantito di conservare il titolo conquistato sul campo, non si è giunti a nessun risultato positivo. Questo anche perché, se da un lato, la Società – tra le pochissime in Italia – aveva garantito il saldo di tutti i contratti a giocatori e staff tecnico, dall’altro per rilevare il titolo chiedeva che i nuovi investitori si accollassero l’onere relativo al saldo di un credito d’imposta verso lo Stato di circa 50 mila euro, oltre ai conguagli FIP per la stagione passata, per altri 6 mila euro circa, senza contare i parametri dei giocatori tesserati con il Basket Scauri Città di Minturno Srl o da tesserare dal Basket Scauri ASD.

L’impegno economico richiesto come partenza del progetto, la necessità di dover creare un proprio settore giovanile, avvalendosi nel caso di una società satellite come il Basket Scauri ASD, la necessità di reperire per garantire, in caso di partecipazione alla DNB, almeno altri 150 mila euro, la mancanza di garanzie certe di ammissione a un campionato regionale a fronte di investimenti importanti che si sarebbero andati a sostenere, hanno consigliato ai promotori dell’iniziativa di soprassedere al progetto. Né sorti migliori hanno ottenuto i contatti, avuti indipendentemente dall’attività del Comitato, avviati con due possibili acquirenti per cedere le quote societarie a titolo oneroso, che alla fine hanno rinunciato all’investimento.

Si chiude perciò la storia del Basket Scauri Città di Minturno S.r.l., nata in questi ultimi anni con grandi ambizioni. Ma non finisce quella della storica Società tirrenica, il Basket Scauri ASD del Presidente Roberto Di Cola, fondata 65 anni fa e che continuerà la propria attività con il settore giovanile. Da questa, si auspica possano nascere nuove leve che garantiscano il ritorno in tempi brevi ai palcoscenici nazionali che Scauri ha dimostrato di meritare.

Comitato Sostenitori Basket Scauri

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share