• Home »
  • Politica »
  • Firmato il protocollo d’intesa per il bus navetta tra i Comuni di Formia, Gaeta e Minturno
Firmato il protocollo d’intesa per il bus navetta tra i Comuni di Formia, Gaeta e Minturno

Firmato il protocollo d’intesa per il bus navetta tra i Comuni di Formia, Gaeta e Minturno

firma-busE’ stato siglato questa mattina il protocollo d’intesa tra i Comuni di Formia, Gaeta e Minturno per l’attivazione di un bus navetta gratuito di collegamento con i locali notturni del territorio. La cerimonia si è tenuta nella sala Sicurezza del Comune di Formia alla presenza dei sindaci di Formia e Gaeta Sandro Bartolomeo e Cosimino Mitrano e dell’assessore Manuela Cappuccia, intervenuta in rappresentanza del sindaco di Minturno Paolo Graziano. Al loro fianco anche l’assessore al Turismo del Comune di Formia Eleonora Zangrillo che ha attivamente collaborato alla definizione del protocollo.

Il progetto, nato nell’ambito dell’iniziativa “Fun’ n’ Bus” promossa dalla Prefettura di Latina per contrastare il fenomeno delle stragi del sabato sera, si pone come ulteriore obiettivo quello di mettere in comunicazione tra loro i comuni del Golfo, offrendo un servizio estivo di trasporto gratuito rivolto principalmente a giovani e giovanissimi. Ad effettuarlo sarà una ditta specializzata che opererà il sabato sera nei mesi di luglio, agosto e prima metà di settembre, garantendo il trasporto per le tratte di andata e ritorno dai locali notturni che ricadono nei territori dei tre Comuni.

Con il seguente programma:
Scauri: Lungomare (campo sportivo) – Piazzale Sieci. Orari: 21-23-1.00.
Formia: via Appia lato Napoli (Alberghiero) – Piazza Mercato (edicola) – Pineta Vindicio. Orari: 21.30-23.30-1.30.
Gaeta: via Fontania – via Marina di Serapo (Palazzetto) – Piazza Traniello. Orari: 22.30-24-2.00.

Il servizio è già partito sabato scorso, in via sperimentale e senza promozione. E ha già dato ottimi risultati in termini di partecipazione. Segno che la domanda c’è, da parte dei tanti – giovani e non – che desiderano spostarsi l’estate senza prendere l’auto. Una soluzione conveniente per la viabilità ed utile per la tasca. Quanto si risparmia per benzina e parcheggi potrebbe contribuire a rimpinguare le casse dell’industria turistica, dando finalmente impulso alla vocazione di questo territorio.

«Con il Protocollo siglato – sostiene il sindaco di Gaeta Cosimino Mitrano -, vogliamo dare un messaggio forte alla popolazione del comprensorio: le amministrazioni comunali di Formia, Gaeta e Minturno sono pronte ad unire le forze, ciascuna secondo le proprie peculiarità. Penso ad esempio ad una politica unitaria che metta in rete i musei e i principali siti storici del Golfo, anche attraverso il Biglietto Unico Integrato, che programmi gli eventi culturali estivi e destagionalizzati, che pensi alla sosta blu e alla mobilità sostenibile di tutta l’area. Ritengo, infatti, che il valore aggiunto dell’attivazione del Fun Bus, iniziativa di notevole importanza per la sicurezza dei nostri giovani sulle strade, sia dato proprio dalla visione comprensoriale della mobilità sostenibile in essa contenuta. Ringrazio il Sindaco Bartolomeo e l’assessore Zangrillo che, appena insediati, si sono immediatamente attivati al fine di non perdere questa importante occasione».

Gli fa eco l’assessore Cappuccia: «Il Comune di Minturno – commenta – è fiero di partecipare per la prima volta a questa iniziativa. I giovani minturnesi sono stanchi di isolamento e perifericità. Vogliamo far parte della rete. E il protocollo di oggi va proprio in questa direzione».

Un appello ad abbandonare i campanilismi e a progettare una politica comprensoriale è venuto anche dal padrone di casa, il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo: «Dalle manifestazioni di principio, dobbiamo passare ai fatti concreti – ha dichiarato ai colleghi di Minturno e Gaeta -. Quello del bus navetta è solo un piccolo passo di un percorso più ampio che deve necessariamente portarci a condividere decisioni in settori importanti come rifiuti, ciclo industriale, viabilità e parcheggi. Non è pensabile ad esempio che un cittadino del Golfo debba pagare tre volte il biglietto se intende parcheggiare nei vari Comuni del litorale. Dobbiamo pensare alla possibilità di un abbonamento unico che sia valido per tutti i residenti».

«Sono entusiasta di questo progetto – ha commentato l’assessore al Turismo del Comune di Formia Eleonora Zangrillo –. Il Golfo va visto come un’unica entità territoriale, senza divisioni e con l’obiettivo comune di attrarre turisti. E’ il primo step. Siamo certi che il tempo degli antagonismi è finito».

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share