Uffici comunali senza climatizzatore, la protesta dei dipendenti

Uffici comunali senza climatizzatore, la protesta dei dipendenti

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Il caldo c’è e si sente. Afa insopportabile e umidità rendono intollerabile la calura di queste giornate estive. Se poi ti trovi in un edificio, come il palazzo comunale, sul quale batte tutto il giorno il sole, che aggiunge una sorta di “effetto serra”, ecco che si rischia realmente di soffocare. Certo, si potrebbe utilizzare il climatizzatore, verrebbe da dire. Purtroppo, al Comune di Minturno i preziosi elettrodomestici non sono installati in nessun ufficio. Anzi no, in uno sì: quello che attualmente ospita il servizio gestione del patrimonio. La stanza faceva parte dell’ufficio postale, che aveva in gestione quei locali. In seguito al suo trasferimento presso il parcheggio multipiano di Via Principe di Piemonte, è passata in mano al Comune di Minturno. Nemmeno l’ufficio del sindaco Paolo Graziano ha un climatizzatore installato. A lamentarsi di tale situazione di caldo insopportabile sono proprio gli impiegati comunali, che negli uffici ci lavorano tutto il giorno e per l’intera settimana, non certo per fare la sauna. «Siamo esasperati, negli uffici fa troppo caldo e in alcuni l’afa è talmente tanta che non si può proprio stare dentro», spiegano. Un problema che va avanti da diversi anni e nonostante i continui solleciti dei dipendenti ancora oggi non è stato risolto.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share