Ex LSU, la Provincia di Latina si attiva per trovare una soluzione

Ex LSU, la Provincia di Latina si attiva per trovare una soluzione

Il palazzo della Provincia in Via Costa a Latina

Il palazzo della Provincia in Via Costa a Latina

Si è svolta ieri in via Costa una riunione per individuare una strada condivisa e possibile per la soluzione delle problematiche riguardanti i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità della Provincia di Latina.

Incontro al quale ha partecipato il presidente del Consiglio delle Autonomie Locali della Regione Lazio, Donato Robilotta, i due vicepresidenti dell’Ente Bruno Manzi e Nicola Riccardelli, i sindaci dei Comuni pontini implicati e il presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani.

“Come è noto – afferma il presidente Cusani – quella dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità della Provincia di Latina è un problema grave, perché coinvolge un numero importante di soggetti che negli ultimi mesi sono rimasti senza retribuzione salariale e soprattutto dopo decenni di servizio senza alcuna prospettiva per il loro futuro.

Armando Cusani

Armando Cusani

In qualità di componente del Cal del Lazio e di presidente della Provincia di Latina ho inteso convocare una riunione operativa che ha visto in prima istanza il coinvolgimento dei vertici del Cal e i sindaci dei comuni interessati, questi ultimi lasciati soli dalla Regione Lazio nel fronteggiare senza alcuno strumento istituzionale serio il problema dei lavoratori LSU\LPU. Soluzione che i Comuni, da soli, non posso trovare né adottare motu proprio per diversi ordini di fattori: per via di una situzione burocratica complessa a causa di lettere ufficiali inviate dagli uffici regionali, che hanno posto gli enti locali implicati in una difficile situazione giuridica, oltre che economica.

L’obiettivo prefissato alla vigilia della riunione e confermato dopo è quello di costruire un fronte comune, con l’intendo di risolvere definitivamente la problematica e attivare, da subito, un tavolo tecnico permanente che individui un percorso che coinvolga in primis la Regione Lazio, ente in grado di formalizzare e sostenere poi l’eventuale soluzione che si andrà ad individuare.

A questa prima riunione – termina Cusani – farà seguito, dopo la pausa ferragostana, un successivo appuntamento nel quale andremo a stabilire un calendario di incontri, augurandoci tutti di trovare alla fine del tragitto la giusta deliberazione”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share