Gatti avvelenati a Monte Ducale, è allarme

Gatti avvelenati a Monte Ducale, è allarme

gattiLa loro colpa è probabilmente quella di visitare i giardini delle abitazioni private. A tanti può dare fastidio vedere gironzolare gatti sulle loro proprietà e alcuni non vanno per il sottile. In questi giorni si stanno verificando alcuni episodi di avvelenamento ai piccoli felini in zona Monte Ducale. Già due sarebbero i gatti trovati morti, probabilmente perché hanno ingerito bocconi contenenti del veleno. Altri sono stati soccorsi da una signora residente, che li ha trovati moribondi sotto la propria abitazione.

Secondo quanto si apprende nelle scorse settimane all’ufficio igiene del Comune di Minturno sono pervenute diverse segnalazioni per i randagi proprio nella zona di Monte Ducale, in quanto è presente da diverso tempo una colonia felina. Forse il mancato intervento da parte di chi di dovere ha scatenato la “follia omicida” di qualcuno, che ha pensato di risolvere il problema a modo suo. Inoltre, da qualche mese si sono verificate diverse sparizioni. Un caso che mette in allarme buona parte dei residenti che possiedono animali domestici.

Va ricordato che purtroppo nel periodo estivo non sono solo i cani ad essere abbandonati per qualche giorno di vacanza, ma anche i gatti sono vittime di questa incivile pratica che ogni anno condanna a morte molti animali. Bisogna inoltre segnalare che i gatti casalinghi una volta abbandonati hanno enormi difficoltà ad adattarsi alla vita di strada.

Infine, è da considerare che qualcuno potrà non apprezzare la presenza di felini vicino alle proprie abitazioni, senza pensare che i gatti sono ottimi cacciatori e quindi spesso tengono lontani topi e ratti di cui le campagne minturnesi sono molto popolate. Le segnalazioni di alcuni cittadini indignati da questo gesto crudele hanno stimolato dei controlli maggiori da parte delle autorità competenti.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share