• Home »
  • Cronaca »
  • Nubifragio su Minturno, straripano le fogne a Monte d’Argento. Allagate alcune abitazioni, turisti in fuga
Nubifragio su Minturno, straripano le fogne a Monte d’Argento. Allagate alcune abitazioni, turisti in fuga

Nubifragio su Minturno, straripano le fogne a Monte d’Argento. Allagate alcune abitazioni, turisti in fuga

IMAG0955 (Small)Un violento nubifragio si è abbattuto questa mattina, dopo le sette, su Minturno. Diversi gli scantinati allagati per le copiose piogge, disagi si sono verificati anche alla circolazione stradale a causa delle grandi pozzanghere createsi. Ma l’episodio che ha richiesto addirittura l’intervento della Protezione civile locale data la sua gravità è stato l’allagamento verificatosi in Via Cristoforo Colombo, lato Monte d’Argento, dove non solo l’acqua piovana ha creato un vero e proprio lago ma ha fatto straripare le fogne, le cui acque sono entrate in alcuni palazzi presenti sulla strada (come si può vedere dalle foto scattate da Enzo Orgera).

IMAG0958 (Small)I primi piani di queste abitazioni si sono completamente allagati di acqua scura, maleodorante. Il cattivo odore si è subito sparso per l’intera zona residenziale. I residenti, inferociti, hanno allertato la Protezione civile. I volontari hanno utilizzato delle idrovore per aspirare l’acqua e riportare la situazione alla normalità dopo comunque diverse ore di lavoro. Sul posto sono intervenuti anche il sindaco Paolo Graziano, l’assessore ai lavori pubblici Fabio Saltarelli e il Tenente Luciano Conza con una pattuglia dei vigili urbani per accertarsi dell’accaduto.

Secondo quanto raccontano i residenti, non si tratterebbe di un fatto isolato. Sono almeno dieci anni che tale situazione si verifica in particolare durante la stagione invernale, quando le forti piogge tendono a riempire le fogne e le due pompe sommerse, probabilmente non adeguate, non riescono ad impedire lo straripamento dell’acqua. Conseguenza: gli appartamenti siti ai primi piani delle palazzine circostanti vengono inondati da liquido scuro e maleodorante.

IMAG0956 (Small) IMAG0957 (Small)

Numerose sono state le sollecitazioni dei residenti alle amministrazioni comunali per far intervenire Acqualatina, alle quali sono seguiti interventi (come la realizzazione di una seconda pompa sommersa) che comunque non hanno risolto il problema, dovuto anche in parte al fatto che la strada si trova al di sotto dei canali di scolo. Tra l’altro, sempre in inverno, quando capita che va via la corrente elettrica le pompe non entrano in funzione, determinando allagamenti anche in presenza di moderate precipitazioni. A questo si aggiungono la scarsità di manutenzione, pulizia e spurgo che determinano il pieno dei pozzi. Questa mattina si è verificato l’esodo di alcuni turisti che risiedevano in affitto in alcuni di questi appartamenti, con conseguente danno economico per gli affittuari.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share