Rifiuti ed ex LSU, battibecco in consiglio comunale

Rifiuti ed ex LSU, battibecco in consiglio comunale

Il Consiglio Comunale di Minturno

Il Consiglio Comunale di Minturno

La notizia più importante della giornata di venerdì scorso è stata sicuramente l’acquisizione della documentazione riguardante il nuovo appalto dei rifiuti assegnato al Comune di Minturno. I carabinieri della stazione di Minturno, che lunedì scorso avevano chiesto la documentazione, sulla scorta della denuncia dell’ex assessore Livio Pentimalli, ieri mattina sono venuti in possesso di tutto l’incartamento, consegnato loro dagli impiegati preposti al termine del consiglio comunale, che ieri mattina ha trattato la sospensione degli ex Lsu e il servizio rifiuti.

Una seduta che non prevedeva l’approvazione di alcun punto all’ordine del giorno, ma solo chiarimenti sui 35 ex Lsu sospesi e su tutte le «novità», i sequestri e i dissequestri, i disservizi, le denunce, che hanno contraddistinto il servizio dei rifiuti solidi urbani dal 25 luglio scorso, giorno in cui la raccolta è passata dalla Ego Eco (con la quale il Comune ha risolto il contratto) nelle mani dell’Asa. Alle richieste di chiarimento da parte dei consiglieri di minoranza, hanno risposto l’assessore al ramo Roberto Lepone e il sindaco Paolo Graziano, i quali hanno replicato che sono state seguite le procedure previste dalla normativa.

Non poteva mancare il riferimento alla denuncia presentata ai carabinieri dall’ex assessore Livio Pentimalli, che, come è noto, ha posto l’accento su una serie di anomalie che, a suo avviso, si sarebbero registrate e che ora, alla luce dell’acquisizione dei documenti avvenuta ieri mattina, sarà al vaglio dei carabinieri e dell’autorità giudiziaria. Una seduta che è stata caratterizzata da qualche battibecco.

Sugli ex Lsu, al di la delle prese di posizione, se ne saprà di più dopo la pronuncia del giudice del lavoro, al quale si sono rivolti i 35 «sospesi». In apertura di seduta una rappresentanza dei centri anziani, guidati dal coordinatore Vittorio Guglietta, si sono presentati nell’aula consiliare, chiedendo maggiore attenzione e applicazione del regolamento del coordinamento comunale. Il sindaco Paolo Graziano ha assicurato l’interessamento degli uffici preposti, che sono gli stessi che in questi ultimi mesi si sono occupati delle emergenze caratteristiche del periodo estivo. Lo stesso coordinamento anziani, nei giorni scorsi, aveva chiesto una riunione urgente per affrontare queste tematiche. Una riunione anticipata con la presenza in aula dei componenti dei vari circoli anziani che operano sul territorio.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share