• Home »
  • Politica »
  • Sel, la festa della buona politica. Successo per la manifestazione del circolo di Minturno
Sel, la festa della buona politica. Successo per la manifestazione del circolo di Minturno

Sel, la festa della buona politica. Successo per la manifestazione del circolo di Minturno

Un momento della manifestazione

Un momento della manifestazione

Mentre in altri luoghi del nostro Comune, con dispendio di risorse e clamore mediatico, si perseverava nella celebrazione di riti stantii e ripetitivi, SEL, nella tre giorni della sua seconda festa (30 e 31 Agosto e 1 Settembre) portava in piazza l’unica offerta di qualità dell’intera estate minturnese dimostrando che si può coniugare cultura, divertimento e buona politica. Lo spettacolo teatrale dell’Associazione Culturale “Compagnia della Lecina”, i concerti dei gruppi musicali locali “Cotton Club” e “Malerva” e soprattutto il grande spettacolo offerto da Daniele Sepe con i suoi “ospiti speciali”, hanno rappresentato momenti altissimi premiati dalla partecipazione di centinaia di persone.

Così come partecipati ed intensi sono stati i due dibattiti sul Disinquinamento del Golfo di Gaeta come volano di sviluppo dell’intero comprensorio e sull’Urbanistica ed Edilizia per ridisegnare l’idea di città.

In merito al primo tema segnaliamo tra gli altri gli interessanti interventi di Giulia Casella Presidente di Lega Ambiente Sessa Aurunca, di Giovanni Orlandi Presidente del Centro Commerciale Naturale di Formia e dell’Avv. Anna Laura Tocco che farà da tramite per la costituzione di un’associazione che, attraverso risorse della Comunità Europea, avvierà lo studio delle criticità e delle soluzioni relativamente al tema.

Per quel che attiene al secondo problema portato all’attenzione della cittadinanza abbiamo rimarcato, a scanso di ogni equivoco circa la posizione del nostro partito, che riteniamo il settore massimamente anticiclico in tempi di crisi profonda come quelli attuali e che quindi riteniamo che debba ripartire al più presto, ma non nella logica di rapina del territorio, del consumo dissennato di suolo e di sfregio del panorama come è stato sinora, ma nella direzione di quello che noi chiamiamo welfare ambientale: riconversione energetica degli edifici, risanamento, cura, ristrutturazione abbellimento. In questa logica ci siamo trovati in sintonia con l’Arch. Lucia Gallucci, dirigente del Comune di Minturno, e con tutti i partecipanti al dibattito.

Momenti di altissima politica hanno rappresentato gli interventi dei nostri Deputati: Ileana Piazzoni e Nazzareno Pilozzi, impegnati in un duro lavoro parlamentare in un momento difficilissimo della storia politica repubblicana e che hanno dimostrato come si stia coagulando un blocco sociale facente capo ad i soliti poteri forti che da sempre influenzano le scelte politiche del nostro Paese e che stanno tentando di spostare l’attenzione e le risorse dal lavoro alla rendita.

Dallo straordinario successo della nostra iniziativa, del quale ringraziamo tutti coloro che hanno duramente lavorato per la buona riuscita e tutti quelli che hanno voluto gratificarci con la loro presenza in piazza, trarremo energie per costruire una reale alternativa alla gestione della cosa pubblica del Nostro territorio, che sappia finalmente fare giustizia di quelle che abbiamo chiamato paludi di ambiguità e ridare futuro alla nostra città.
C’è speranza per Minturno.

Il Coordinatore del Circolo SEL “A. Gramsci”
Dr. Giuseppe D’Acunto

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share