L’ambulanza di Minturno spostata a Castelforte, scoppia la protesta

L’ambulanza di Minturno spostata a Castelforte, scoppia la protesta

L'ex ospedale di Minturno

L’ex ospedale di Minturno

Esplode la protesta delle ambulanze a Minturno, dopo la decisione di spostare il mezzo di soccorso da Minturno a Castelforte. Ieri il sindaco di Minturno Paolo Graziano, il vice Aristide Galasso e il delegato alla sanità Americo Zasa, non hanno mancato di far sentire la loro voce per la «estemporanea» decisione di togliere l’ambulanza del 118 da Minturno e trasferirla a Castelforte, da dove, la settimana scorsa, si era levata la protesta per l’altra estemporanea decisione di rimuoverla.

Una situazione che in pratica ha portato i vertici sanitari a decidere la permanenza a Castelforte, ma a far rimanere il territorio di Minturno senza 118. «E’ incredibile – ha detto il vicesindaco e assessore alla sanità Aristide Galasso – quanto è accaduto. Castelforte deve avere una postazione, per coprire la zona più a sud della provincia, ma Minturno che conta ventimila abitanti che per alcuni mesi dell’anno diventano cinquantamila, non può rimanere senza mezzo di soccorso. Qui non si tratta di campanilismo, perchè Castelforte, Santi Cosma e Damiano debbono avere giustamente un presidio, ma non è possibile che un territorio come il nostro debba rimanere senza ambulanza».

E’ il solito discorso della coperta corta e dovendo togliere un’ambulanza è stato deciso prima di toglierla a Castelforte e dopo le proteste dei quattro sindaci, levarla a Minturno e destinarla a Castelforte.

«Noi – ha detto il delegato alla sanità Americo Zasa – chiediamo l’immediato ripristino dell’ambulanza a Minturno e quando è stato organizzato il tutto, procedere ai vari spostamenti, magari ascoltando agli amministratori del posto, visto che vengono adottate decisioni che non conosciamo solo quando sono state già fatte. Minturno è in una posizione geografica particolare e non si può disporre di una sola ambulanza che, tra l’altro, si trova nella parte più a sud della provincia».

Il sindaco Paolo Graziano ha annunciato che già questa mattina invierà una nota alla Asl e alla Regione «affinchè il Comune di Minturno possa avere una postazione del 118. Il nostro territorio – ha detto il primo cittadino – è talmente vasto che non può disporre di un’ambulanza che si trova a diversi chilometri di distanza».

Forse un consulto degli organi preposti avrebbe potuto evitare una situazione che, tanto per cambiare, andrà a ripercuotersi sui cittadini locali che, in caso di urgenze dovranno aspettare il 118 che arriva da Castelforte o da Formia.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share