Mimma Nuzzo attacca: “Sui rifiuti amministrazione inerte”

Mimma Nuzzo attacca: “Sui rifiuti amministrazione inerte”

Mimma Nuzzo

Mimma Nuzzo

Dopo l’ultimo Consiglio Comunale del 30 agosto mi sarei aspettata un sussulto di orgoglio da parte della giunta Graziano nell’affrontare il problema dei rifiuti e del decoro della città. Niente di tutto questo. Le discariche a cielo aperto da me segnalate risultano essere ancora lì e come hanno accolto i villeggianti così hanno dato  loro commiato. All’anno prossimo, quindi! La discarica di Monte d’oro è lì con i 2 water che fanno bella mostra ancora prima della prima segnalazione dei Vigili dell’11 luglio.

Il Sindaco e i suoi assessori, ‘in primis’ l’assessore Lepone compresi gli uffici preposti, in che modo tengono sotto controllo il territorio? Soprattutto il degrado a Scauri, che d’estate risulta essere la frazione più frequentata e, quindi, la più abbandonata: cassonetti stracolmi in pieno giorno, sporcizia intorno e l’erba sui cigli di alcune strade senza un minimo di manutenzione.

Un’amministrazione inerte. I problemi sempre più pressanti. Funzionari in ferie o in malattia e qualche impiegato che non sa neanche quale sia il suo posto o il suo ruolo. Un’amministrazione che non dà segnali, che non si attiva neanche di fronte alle dichiarazioni delle ultime ore quanto ai rifiuti tossici sotto terra, che riguarderebbero anche il nostro territorio.

E vorremmo anche conoscere la posizione della giunta Graziano in risposta all’iniziativa del Sindaco di Formia, Sandro Bartolomeo, che ha invitato i sindaci dell’Ato 4 favorevoli alla ripublicizzazione del servizio idrico dando finalmente seguito all’esito referendario e, quindi, all’uscita da Acqualatina. A questo proposito, lunedì depositerò una nuova mozione da discutere in Consiglio Comunale, visto che le precedenti non sono andate a buon fine.
Mimma Nuzzo
Capogruppo PD Minturno

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share