• Home »
  • Politica »
  • Rifiuti, il sindaco Graziano: “Non sapevamo che l’ex Asia fosse ancora sotto sequestro”
Rifiuti, il sindaco Graziano: “Non sapevamo che l’ex Asia fosse ancora sotto sequestro”

Rifiuti, il sindaco Graziano: “Non sapevamo che l’ex Asia fosse ancora sotto sequestro”

Primo consiglio comunale, il commento del neo sindaco Paolo GrazianoSulla stampa locale, il sindaco Paolo Graziano ha rilasciato delle dichiarazioni in merito a quanto accaduto nei giorni precedenti al sequestro presso l’ex Asia operato dalla Guardia di Finanza di Formia.

“Sia noi come amministratori sia l’ufficio competente – ha affermato il primo cittadino – non sapevamo che l’area era sotto sequestro dal 2008, ma che poteva essere utilizzata solo per il ricovero dei mezzi. Tra l’altro, il custode giudiziario era un rappresentante dell’azienda che da un mese e mezzo non opera più sul territorio, dopo la risoluzione del contratto. A metà agosto, mentre mi trovavo nel deposito, ho notato su una porta del bagno una nota nella quale c’era scritto che i locali erano posti sotto sequestro.

Questa cosa mi ha insospettito e il 14 agosto, attraverso una nota, ho posto la questione all’attenzione del magistrato, dottor Giuseppe Miliano, il quale ha dato disposizione ai finanzieri del gruppo di Formia, che già avevano operato nel 2008, di eseguire un dispositivo di accertamento dello stato dei luoghi e delle cose. Il successivo monitoraggio ha poi costituito agli investigatori di accertare che l’area era utilizzata per attività che non erano possibili, in quanto il dissequestro non c’era mai stato.

Al di là di quanto succederà e sulle eventuali responsabilità, noi abbiamo il dovere di cercare di risolvere la questione nel più breve tempo possibile. A tal proposito in questa settimana verificheremo tutto quanto c’è da fare per evitare ulteriori disagi, derivati appunto dalla mancata possibilità di utilizzazione del deposito dell’ex Asia”.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share