I 35 dipendenti comunali reintegrati già al lavoro nei propri uffici

I 35 dipendenti comunali reintegrati già al lavoro nei propri uffici

Gli ex LSU al consiglio comunale

Gli ex LSU al consiglio comunale

Sono già nelle loro postazioni i 35 dipendenti comunali (ex LSU) che hanno vinto il ricorso contro il Comune di Minturno. Questa mattina, come abbiamo anticipato, sono stati convocati dall’amministrazione comunale all’interno della sala consiliare. Ad accoglierli il neo vicesindaco Gianfranco Colacicco, il neo assessore Vincenzo Fedele e il segretario comunale Massimina De Filippis. Assente il sindaco Paolo Graziano, che mancherà dal palazzo comunale per qualche giorno. Si è trattato di un incontro cordiale, discutendo in un clima sereno. Ieri pomeriggio, appena avuta la notizia dell’ordinanza del giudice del Tribunale del Lavoro, la giunta ha deliberato l’immediato reintegro dei dipendenti. “Siamo contenti della sentenza emessa e ribadiamo che si è trattato di un atto dovuto. Il lavoro di questi dipendenti è importante e di supporto in tutti gli uffici”, ha dichiarato l’assessore Fedele. Un atto dovuto, perché ora l’amministrazione comunale ha in mano un documento da presentare alla Corte dei Conti.

Durante l’incontro sono state chieste dai dipendenti rassicurazioni sugli stipendi. L’assessore Colacicco ha tranquillizzato i presenti: oltre ad essere reintegrati, con le stesse mansioni e gli stessi orari di lavoro, sarà deliberato un intervento speciale in bilancio, in modo che il prossimo 27 settembre verranno erogati ai 35 dipendenti non solo lo stipendio di settembre ma anche l’arretrato di agosto. Dopo la riunione, i 35 ex LSU si sono subito seduti alle proprie postazioni di lavoro e sono stati accolti con calore dai colleghi. In queste settimane gli uffici del Comune di Minturno hanno vissuto momenti di difficoltà a causa della mancanza del personale. Una pagina finalmente chiusa, ora sarà da risolvere il nodo del bilancio di previsione e il credito vantato con la Regione Lazio.
Giuseppe Mallozzi

Il comunicato stampa del Comune di Minturno
Presso il Palazzo Municipale, questa mattina, il Vice Sindaco Gianfranco Colacicco e l’Assessore al Personale Vincenzo Fedele hanno incontrato i 35 dipendenti (ex Lsu) sospesi il 1° agosto scorso e reintegrati dal Tribunale di Latina con un’ordinanza emessa ieri dal Giudice del Lavoro Corinna Papetti.

«In un clima di grande cordialità – rivela l’Assessore Fedele – abbiamo accolto i 35 lavoratori part-time, i quali, pur lamentando un iniziale difetto di comunicazione, hanno compreso le motivazioni alla base del provvedimento di sospensione adottato a fine luglio dall’Ente, a salvaguardia degli equilibri di Bilancio. La Giunta ha immediatamente recepito l’ordinanza depositata in cancelleria ieri mattina, assegnando di nuovo ai 35 ricorrenti le mansioni contrattualmente previste dal loro livello di inquadramento. Infatti, stamane hanno ricevuto la calorosa accoglienza dei colleghi ed hanno ripreso le loro attività nei vari uffici in un’atmosfera serena. Prezioso si rivela il supporto garantito da queste persone in ogni settore del Comune, pronto ora a corrispondere loro gli stipendi riguardanti i mesi di agosto e di settembre».

All’incontro odierno hanno partecipato anche il Segretario Generale dell’Ente Massimina De Filippis ed il Responsabile del Servizio Gestione Risorse Umane Giovanni Mallozzi.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share