Operatori ecologici di Minturno ancora senza stipendio, pronti allo sciopero

Operatori ecologici di Minturno ancora senza stipendio, pronti allo sciopero

Ego Eco, deposito ex Asia

Ego Eco, deposito ex Asia

Promesse disattese e lavoratori allo stremo. È quanto accade a Minturno, dove la situazione degli operatori ecologici, ex dipendenti della Ego Eco, ora in forza alla A.S.A. di Latina, dopo gli annunci dell’Amministrazione Comunale , non hanno ancora ricevuto lo stipendio di Luglio 2013 e il saldo della 14^ mensilità.

Gli operatori ecologici interessati da questa situazione lamentano il disinteresse del comune, che ritiene, a sua volta, sia l’azienda a dover garantire gli stipendi. L’azienda, dal canto suo, lamenta i ritardi del comune nel pagamento dei canoni mensili concordati.

E, al di là di chi effettivamente abbia colpa di questa situazione, a scontare il dramma della precarietà sono i lavoratori e le loro famiglie, che sono in arretrato con gli affitti, le rate del mutuo e tutto le spese che comporta la quotidianità. E che ora dicono basta e chiedono alle istituzioni di prendere davvero parte in questa vicenda, per un’effettiva soluzione.

I disagi per le famiglie sono sotto gli occhi di tutti e ricalcano gli stessi che vivono altri settori in crisi, con difficoltà di pagamento di mutui, di bollette, di spese correnti. Gli operatori, per la maggior parte iscritti alle associazioni sindacali A.S.La COBAS e SINALP si riuniranno nei prossimi giorni in un sit-in davanti alla sede municipale, per protestare contro i ritardi dell’amministrazione.

Se la questione non verrà risolta entro pochissimi giorni , A.S.La COBAS e SINALP proclameranno uno sciopero con l’inevitabile sospensione del servizio raccolta rifiuti.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share