Scandalo MPS: Confconsumatori si costituisce parte civile

Scandalo MPS: Confconsumatori si costituisce parte civile

Scandalo-MpsCome annunciato nei mesi scorsi, i legali di Confconsumatori hanno depositato la costituzione di parte civile dell’associazione nel primo processo MPS che si è aperto per il presunto ‘occultamento’ del contratto di ristrutturazione di Alexandria, che vede imputati Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri. Quello di Monte dei Paschi di Siena è l’ennesimo scandalo di finanza speculativa che finisce col ripercuotersi sugli ignari consumatori e sulla collettività. Confconsumatori è stata tra le prime associazioni in Italia a difendere le vittime di “Risparmio tradito” ed ha già ottenuto il riconoscimento come parte civile in altri processi analoghi. Anche in questo caso l’associazione sarà in prima linea sia in sede civile che in sede penale.

Gli esperti dell’associazione hanno seguito da subito con attenzione gli eventi, raccogliendo notizie circa le responsabilità dello scandalo finanziario e assistendo i tanti azionisti che si sono rivolti all’associazione in cerca di tutela.

L’attenzione di Confconsumatori si è concentrata anche sull’operato delle Autorità di Vigilanza: nel luglio scorso l’associazione ha depositato alla Procura della Repubblica di Siena la richiesta di poter estrarre copia dei verbali, acquisiti alle indagini preliminari, delle ispezioni svolte da parte delle Autorità di Vigilanza al fine di comprendere se sussistano responsabilità di queste ultime derivanti da omessi o ritardati controlli nell’ambito del caso Monte Paschi di Siena.

«L’intenzione di Confconsumatori è chiara – dichiara l’avv. Franco Conte, presidente della Federazione Provinciale Confconsumatori di Latina – oltre alla costituzione di parte civile nel processo penale come associazione, ruolo che ci è già stato riconosciuto legittimamente in altre occasioni, stiamo lavorando a un modulo per la costituzione di parte offesa che tramite il sito del Nazionale e le nostre sedi sul territorio, metteremo a disposizione di tutti i risparmiatori coinvolti, che potranno costituirsi nel filone principale, per il quale sono state chiuse le indagini preliminari e si attende a breve il rinvio a giudizio. In particolare ricordo che anche presso le nostre sedi in provincia di Latina sono arrivate numerose segnalazioni di consumatori che si sono trovati loro malgrado coinvolti in queste operazioni speculative. Come detto tali posizioni potranno essere attentamente valutate per l’eventualità in cui i singoli consumatori vogliano costituirsi parte offesa nel procedimento in corso».

Per informazioni è possibile prenotare un appuntamento presso la sede di Latina (sede Unione Artigiani Italiani via Eroi del Lavoro n. 7) o la sede di Minturno (via Appia n. 542)

Recapiti : 0773/1762559 – 0771681022 – 3495000314

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share