• Home »
  • Sport »
  • Un memorial dedicato all’agente di Polizia Pasquale D’Alessandro
Un memorial dedicato all’agente di Polizia Pasquale D’Alessandro

Un memorial dedicato all’agente di Polizia Pasquale D’Alessandro

Pasquale D'Alessandro

Pasquale D’Alessandro

A 9 anni dalla scomparsa di Pasquale D’Alessandro, l’agente della Polizia di Stato di Minturno, deceduto a Castel Volturno il 1° settembre 2004 in un incidente stradale durante un inseguimento lungo la Domiziana, la Segreteria provinciale del SIULP, sindacato di polizia, ha voluto onorare la memoria di questa giovane vittima del dovere organizzando, venerdì 26, un torneo di calcetto presso la struttura sportiva di Penitro. Alla competizione hanno dato la propria adesione i ragazzi del presidio di Formia dell’Associazione Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, con la partecipazione delle rappresentative del Commissariato di Formia, del Comando di Gruppo di Formia della Guardia di Finanza e del presidio di Gaeta dei Vigili del Fuoco.

L’idea di onorare la memoria di Pasquale D’Alessandro, scomparso a 32 anni a pochi mesi dalle nozze in cui avrebbe coronato il suo sogno d’amore, è nata lo scorso mese di luglio, quando varie rappresentative delle forze dell’ordine si sono affrontate con i ragazzi di Libera sul campo di calcetto di Scacciagalline, inaugurato per l’occasione, per ricordare il sacrificio del giudice Borsellino e della sua scorta.

Del resto, non poteva esserci modo migliore per sentire Pasquale in mezzo a noi, hanno sostenuto gli organizzatori, se non attraverso questa festa dello sport e della gioventù che ha visto la luce per la prima volta sul campo di Penitro, ma che abbiamo intenzione di ripetere in futuro nella speranza di coinvolgere la cittadinanza, gli amici e quanti lo ricordano con immutato affetto per stringersi in un abbraccio ideale con la famiglia, alla quale è stata offerta una targa ricordo.
Il giovane agente, originario di Minturno, era entrato in polizia ed aveva percorso la sua carriera professionale presso le sedi di Campobasso, Roma, Senigallia, Milano, prima di approdare al Commissariato di Castel Volturno. Accanto al suo impegno in divisa, divideva il suo tempo con l’associazione degli sbandieratori “Le tre torri”, per i quali era un punto di riferimento.
Non è la prima volta che viene ricordato Pasquale: solo per citare la più recente, nella città aurunca lo scorso mese di aprile gli è stata intitolata una strada nel corso di una cerimonia alla presenza del questore Alberto Intini.

Prima di dare inizio al torneo, i partecipanti hanno ascoltato, in un commosso silenzio, una delle poesie che il papà dello scomparso, Mariano D’Alessandro, sottufficiale dell’esercito in pensione, ha dedicato a Pasquale e che sono state raccolte nel libro “Frammenti”, edito nel 2012 per i tipi della casa editrice Albatros.

Gli incitamenti e gli applausi hanno sostenuto tutte le formazioni e si può dire che, al termine della giornata, non c’è stata solo una squadra vincitrice, ma che tutti hanno vinto grazie all’atmosfera di amicizia e di intensa partecipazione che hanno coronato le partite.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share