Una riflessione sulla Scuola

Una riflessione sulla Scuola

Scuola

Scuola

Sì, anche a scuola si possono commettere errori, sia da parte degli alunni che degli insegnanti, l’importante è RICONOSCERLI. Troppo spesso trasferiamo nella scuola il vissuto domestico, portandoci dietro delusioni e dissapori, fallimenti e sensi di colpa. Però, carissimi TUTTI, chi vi scrive è stato anche bambino, e per questo, da bambino prima, e da adolescente poi, ha faticato a trovare una propria dignità, uno spazio dove cercare il rispetto dovuto. Noi dobbiamo cercare di capire se un ragazzo vive delle difficoltà, dobbiamo cercare di ascoltare, proprio come faremmo con i nostri figli. Quello dell’insegnante è una Missione, un compito difficile e bellissimo allo stesso tempo. Ci sono ragazzi dolci e sensibili, altri vivaci ed educati, altri ancora maleducati.

Poi c’è quella parte che vive con la fantasia, di tanto in tanto, in un mondo libero da urla e cattiverie, isolandosi timidamente e sperando in un mondo migliore, in un ricongiungimento familiare, in un papà o una mamma più vicini alle loro richieste di affetto. Proprio come noi un tempo, anche oggi i ragazzi hanno bisogno di attenzioni.

Ci troviamo in un periodo di ristrettezze economiche, in un mondo di continue competizioni e basato su fondamenta virtuali chiamate Facebook e Twitter.

La SCUOLA insegna a distinguere la realtà dall’immaginario, la verità dalla falsità, una richiesta di aiuto da una mimica irreale e al limite della decenza. La Scuola insegna tante cose, e la Famiglia, prima ancora degli insegnanti, traccia il percorso sociale di educazione al rispetto reciproco.

La condivisione delle esperienze di Vita, e un pizzico di umiltà, aiuterebbe sicuramente le future generazioni a essere sempre e comunque migliori di noi.

“Gli esempi, per i bambini, sono più utili dei rimproveri”. Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Erminio Di Nora

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share