• Home »
  • Politica »
  • Altra tegola sulle casse comunali, il Comune di Minturno deve versare 82mila euro all’Inail
Altra tegola sulle casse comunali, il Comune di Minturno deve versare 82mila euro all’Inail

Altra tegola sulle casse comunali, il Comune di Minturno deve versare 82mila euro all’Inail

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Altra “tegola” sul Comune di Minturno, che mette sempre più a rischio l’approvazione del bilancio di previsione. L’Ente dovrà infatti pagare oltre 82mila euro in seguito agli accertamenti effettuati dall’Inail su alcune posizione assicurative ormai cessate sul personale dipendente e sono state inserite nuove voci di rischio in base alle mansioni degli impiegati nel periodo compreso tra il 2008 e il 2013.

Lo scorso 28 settembre, infatti, il Comune di Minturno è stato oggetto di una visita ispettiva da parte dell’Inail – Direzione regionale del Lazio. I funzionari hanno richiesto l’elenco del personale occupato dall’ente, compresa la retribuzione dal 2007 al 2012. Dal controllo è emerso che il Comune deve regolarizzare le posizioni per gli anni 2008-2013.

Nel verbale di accertamento dell’Inail, infatti, sono state inserite nuove voci di rischio in base alle effettive mansioni svolte dal personale dipendente, come previsto dalla vigente normativa Inail e sulla scorta di quanto comunicato dai responsabili di servizio. In base alle risultanze, l’Ente deve regolarizzare la propria posizione e corrispondere la cifra complessiva di 82.155,31 euro. Per evitare ulteriori sanzioni, il versamento dovrà essere effettuato tramite modello F24EP entro il 18 novembre 2013. La giunta ha preso atto delle risultanze del verbale dell’ispezione Inail, approvando la delibera 264 del 17 ottobre 2013 (disponibile alla fine dell’articolo), dando mandato immediato di pagamento.

Intanto, sul bilancio ancora da approvare non si hanno notizie. Giovedì prossimo si riunirà la commissione dei capigruppo per convocare il nuovo consiglio comunale. Ma di temi economici non se ne parla. All’ordine del giorno compaiono Acqualatina, le interrogazioni dell’opposizione e le nuove licenze per i taxi.
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: delibera GC 264

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share