• Home »
  • Magazine »
  • Pesca professionale, come spendere i 6,5 miliardi del nuovo fondo europeo
Pesca professionale, come spendere i 6,5 miliardi del nuovo fondo europeo

Pesca professionale, come spendere i 6,5 miliardi del nuovo fondo europeo

Pesca

Pesca

Il Parlamento europeo, per dare un futuro al modello di pesca sostenibile dell’Ue, ha fissato le condizioni per spendere nei prossimi sette anni, i 6,5 miliardi destinati al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) 2014-2020. L’obiettivo: “eliminare la pesca eccessiva, rafforzare la buona gestione della capacità della flotta, per consentire ai pescatori di vivere della loro attività”.

Fermo Pesca – Mentre attendiamo dal Ministro per le Politiche Agricole una risposta alla nostra lettera, nella quale chiedevamo di ritornare in mare, FACOLTATIVAMENTE, a cominciare dal giorno 4 novembre p.v., utilizzando i due giorni di fermo di fine ottobre quali giornate di recupero per la pesca che verrà effettuata durante le festività natalizie, indichiamo i punti della riunione di Bruxelles.

Occupazione giovanile – Il nuovo Fondo darà la possibilità ad un pescatore di 50 anni di assumere un giovane che ha meno di 30 anni, finanziando per due anni il suo salario per un totale di 40 mila euro. Inoltre, due terzi del tempo del giovane saranno impiegati in attività lavorative ed un terzo, nella formazione su tecniche di pesca sostenibili.

Piccola pesca e acquacoltura – Aumenteranno gli investimenti.

Pesca sostenibile – Aiuti Ue andranno all’acquisto di attrezzature di pesca più selettive per la movimentazione, lo sbarco e lo stoccaggio delle catture indesiderate.

Gestione dati – Sarà finanziata la raccolta e la gestione dei dati sulla pesca, per prendere decisioni Ue su basi solide.

Rinnovo motori – Il Feamp sosterrà il ritiro, la sostituzione e l’ammodernamento dei motori, a condizione che la potenza del nuovo motore sia inferiore del 40% a quella del precedente.

Rinnovo flotta – E’ stato respinto l’emendamento per reintrodurre gli aiuti al rinnovamento delle flotte.

Semplificazione e controllo – Il nuovo Fondo finanzierà la Politica comune della pesca, la politica marittima integrata, oltre alle misure di controllo e di applicazione delle norme Ue.

Prossima tappa – L’Assemblea ha votato per avviare nelle prossime settimane i negoziati con Consiglio e Commissione Ue.

Erminio Di Nora

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share