• Home »
  • Attualità »
  • Una raccolta straordinaria di generi alimentari, il progetto della Croce Rossa a Minturno
Una raccolta straordinaria di generi alimentari, il progetto della Croce Rossa a Minturno

Una raccolta straordinaria di generi alimentari, il progetto della Croce Rossa a Minturno

Elena-Conte-e-la-Croce-Rossa-del-Sud-Pontino
“Un gesto d’amore”. È il nome del progetto organizzato dal Comitato Sud Pontino della Croce Rossa e sostenuto dal Comune di Minturno, presentato oggi pomeriggio presso la sala consiliare del palazzo municipale. Presenti i membri della Cri locale e il delegato ai servizi sociali, Elena Conte. Il progetto inizierà il 23 novembre e proseguirà fino al 23 dicembre, ogni venerdì e sabato, dalle ore 8,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 20.

La dottoressa Conte ha introdotto gli scopi di questa importante iniziativa di solidarietà, che prevede una raccolta straordinaria presso i supermercati locali di generi alimentari e prodotti di igiene farmasanitaria per i bisognosi: “Questo progetto si concretizza in un momento di particolare precarietà per le famiglie e vuole dare una risposta alle esigenze del nostro territorio. ringraziamo il Comitato per questa iniziativa. Da parte nostra, come Comune, daremo ampio sostegno per quanto riguarda la parte organizzativa e logistica”.

Il commissario del Comitato Sud Pontino CRI, Emilio Donaggio, ha sottolineato che “la situazione attuale è diventata incontrollabile, perché la crisi economica si allarga e colpisce sempre più famiglie”.

Elena Conte con Matilde Atari e Emilio Donaggio

Elena Conte con Matilde Atari e Emilio Donaggio

“Tale iniziativa – ha continuato – è stata già sperimentata con successo nei Comuni di Formia e Gaeta. È un modo per essere vicine a quelle persone che hanno perso il lavoro, che non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese. Grazie a questi aiuti, per esempio, i pensionati con pensioni minime possono contare su un 10% in più sul mensile, che di questi tempi non è poco. Ringrazio i cittadini minturnesi per quanto potranno fare”.

A sua volta, Matilde Aratari, responsabile dell’area sociale del Comitato Sud Pontino CRI, ha chiesto al Comune un elenco delle famiglie meno abbienti in modo da indirizzare al meglio le risorse che verranno recuperate nei giorni del servizio dei volontari.

Secondo quanto riferito dal delegato Elena Conte, ad oggi presso i servizi sociali del Comune di Minturno sono state presentate oltre 700 domande per il banco alimentare e per la ricerca di un lavoro. Numeri notevoli, che lasciano intendere quanto l’emergenza povertà sia molto radicata nel Comune di Minturno.

Tante le associazioni locali che hanno aderito al progetto: Associazione Bandistica “Antonio Proia”, Centro Anziani di Minturno, Comitato FareAssieme, Avis comunale di Minturno, Scuola Materna “Mary Poppins”, Bandierai del Ducato di Traetto.

Per maggiori informazioni e per dare un sostegno all’iniziativa basta chiamare il referente locale Maurizio Falso al numero 335.7974275.

La raccolta di viveri avrà luogo presso i seguenti esercizi commerciali:

– Conad “Coraggio”, Piazza Portanova, Minturno;
– Alimentari “Rosetta 2”, Via Saltarelli Liberato, Tufo;
– Conad “Alicandro”, Via A. Diaz, Minturno;
– Alimentari “Rosetta”, Piazza Vittoria, Minturno;
– Conad (ex Ciacciarelli), Via A. Sebastiani, Minturno;
– Conad Via Appia km 268, Scauri;
– Conad City (Caruso), Via Appia 188, Scauri;
– Sigma, Via I. Balbo, Scauri;
– Conad City, Via Appia 1669, Marina di Minturno;
– Alimentari Sorrentino, Via per Castelforte, Minturno;
– Supermercato Italia Market, Via Appia (Zona Spiritiera), Scauri.

Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share