• Home »
  • Magazine »
  • L’Italia dei rifiuti e quella delle ingiustizie? E’ una “sola”!
L’Italia dei rifiuti e quella delle ingiustizie? E’ una “sola”!

L’Italia dei rifiuti e quella delle ingiustizie? E’ una “sola”!

Il Parlamento Italiano

Il Parlamento Italiano

La Commissione europea ha deferito l’Italia alla Corte Europea di Giustizia per non aver provveduto a chiedere la restituzione di aiuti di stato illegali, come stabilito da una sentenza della stessa Corte, concessi alle imprese di Venezia e Chioggia negli anni ’90. Come rileva Bruxelles, 14 anni dopo la decisione della Commissione e 2 anni dopo la prima sentenza della Corte Ue, e’ stato recuperato solo circa il 20% degli aiuti considerati illegali. La Commissione propone una sanzione di 24.578 euro al giorno moltiplicata per il numero di giorni fra la prima sentenza e il recupero completo degli aiuti.

E mentre “la camorra” ha ritenuto opportuno chiedere al nord di “investire al sud”, anche se il termine “seppellire il sud” mi sembra più appropriato, il nord ha beneficiato di aiuti illegittimi, considerati “aiuti di stato”. Solo pochi onesti concittadini, hanno ritenuto dignitoso e rispettoso restituire la somma indebitamente concessa loro. L’altra parte, la più grande, probabilmente non aveva nulla da perdere, e anche se obbligata a fare il proprio dovere, forse ha preferito rispondere: non abbiamo nulla intestato!!! E allora?

Allora forse esiste uno scambio, un controvalore, applicato ogni qualvolta ci si trova di fronte ad una scelta, anche se questa ha sul piatto della bilancia, vite umane. Ma sicuramente sbaglio! Non possono esistere esseri “umani” capaci di barattare Vite per denaro. Per non parlare di tutti quegli imprenditori che si sono suicidati perché non riuscivano ad uscire dalla crisi, per “vergogna” di risultare inadempienti, prima di tutto verso se stessi e per gli impegni presi e disattesi verso gli “altri”. Esiste tra i Politici l’orgoglio, la dignità, e il senso di appartenenza? Hanno sempre “confessato” ai cittadini le loro verità? Sull’inquinamento, sulle analisi condotte, sulla salute pubblica, sulle motivazioni che li spingono ad occupare un posto importante per la comunità?

In questo video, tratto dal film Into The Wild, la visita di Chris ad un uomo che viveva da molti anni in un posto particolare, e aveva creato e dedicato una statua all’Amore o, come lo chiama lui, a Dio. Quest’uomo pensa che sia tutto il Mondo a volergli bene, e Noi?
Erminio Di Nora

VIDEO

Immagine anteprima YouTube Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share