Esami e interventi della legge sul femminicidio, il convegno a Gaeta

Esami e interventi della legge sul femminicidio, il convegno a Gaeta

stop femminicidioLa “Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne” del 25 novembre vedrà a Gaeta un importante momento di riflessione. A partire dalle 16 e 30, presso l’Hotel Serapo il “Cantiere Democratico” in collaborazione con il Comune di Gaeta ha indetto un convegno sul tema: “Esami e interventi della legge sul femminicidio, modalità organizzative e di prevenzione sulla violenza di genere”.

Diversi gli interventi qualificati in programma:
 Avv. Simonetta Crisci dell’Ass.ne Diritti Giustizia Donne di Roma
“Strumenti giuridici per opporsi alla violenza di genere”
 Avv. Simona Simeoni del Centro Antiviolenza “Differenza Donna” Roma
“Il ruolo dei Centri di Antiviolenza”.
 Lucia Maltempo delegata alle Pari Opportunità del Comune di Gaeta
 Francesco Treglia psicologo –psicoterapeuta specialista in psicoterapia della coppia e della famiglia. “Esprienze di educazione non formale nel contrasto alla violenza “dell’Ass.ne Fare Assieme di Minturno”
 “Monologhi sul femminicidio” a cura di Desirée Palumbo
 Mariarita Autiero, Coordinatrice provinciale di parità di genere del Cantiere Democratico “La donna nella societa’ di oggi, le sue problematiche e i suoi rischi in ambito lavorativo e familiare”.

“Mentre siamo ancora in attesa di strumenti efficaci di contrasto al crescente fenomeno del “femminicidio” e della violenza di genere – dichiara la coordinatrice di parità di genere provinciale e di Gaeta di Cantiere Democratico Mariarita Autiero – siamo convinti sempre più dell’urgenza di un intervento culturale che favorisca un reale cambiamento di mentalità e quindi di atteggiamenti e comportamenti. Cosa significa cambiare la cultura? Significa partire da noi stessi, dal nostro modo di pensare e rieducarci ad una consapevolezza che permetta di rintracciare stereotipi cos’ radicati da risultare quasi invisibili. Ruoli che pongono uomini e donne su piani di superiorità e subalternità in base al sesso, condizionando le relazioni umane, sono l’humus su cui proliferano discriminazione e violenza. Con l’approvazione della legge sul femminicidio si sta attivando una campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro la violenza di genere”.

Il convegno vuole essere anche il primo passo verso la creazione di un laboratorio in cui coinvolgere gli istituti scolastici della provincia.

L’istituzione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne trae origine dalla risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con cui si richiede a governi, organizzazioni internazionali ed ONG di organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica.

La scelta della data fa riferimento al brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo, dittatore senza scrupoli che sottopose alla propria tirannìa la Repubblica Dominicana per circa 30 anni.

Il convegno terminerà con la proiezione del film della regista Francesca Archibugi “Giulia ha picchiato Filippo” ed un piccolo buffet.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share