• Home »
  • Cronaca »
  • Progetto Samobis sabotato, rubate alcune boe per il controllo dello stato di inquinamento del Golfo
Progetto Samobis sabotato, rubate alcune boe per il controllo dello stato di inquinamento del Golfo

Progetto Samobis sabotato, rubate alcune boe per il controllo dello stato di inquinamento del Golfo

Le boe del Progetto Samobis (foto di Erminio Di Nora)

Le boe del Progetto Samobis (foto di Erminio Di Nora)

Un’amara sorpresa per i tecnici e gli studiosi che ieri mattina sono andati a prelevare le boe posizionate nello specchio acqueo del golfo di Gaeta e finalizzate allo studio dell’inquinamento marino. Parte dell’attrezzatura scientifica era sparita. Ben dieci dei sessanta galleggianti con relativi strutture immerse in acqua non c’erano più. Difficile pensare che sia stato il mare a trascinarle via. Piuttosto, gli esperti dicono che si sia trattato di un furto.

Forse qualcuno ha cercato di sabotare il progetto Samobis avviato dalla Provincia in collaborazione con dell’Università degli Studi di Roma «La Sapienza», la Capitaneria di Porto di Gaeta e l’Arpa Lazio. Un tentativo di «manipolazione» dei dati della ricerca scientifica. Forse qualcuno ha rubato le boe per non far conoscere il reale stato di inquinamento del mare. O forse, si è trattato solo di un dispetto. Tutte ipotesi che sono al vaglio degli inquirenti della Capitaneria di porto, che sta supervisionando il lavoro dei ricercatori.

Le boe sono state posizionate tre giorni fa nel Golfo di Gaeta – nello specifico tra la foce del Garigliano e Punta Stendardo – e ieri mattina sono state recuperate per essere analizzate. Al di sotto dei galleggianti, infatti, sono state applicate delle alghe speciali capaci di assorbire l’acqua marina. Questo materiale sarà portato in laboratorio e studiato.

Tramite l’analisi del quantitativo di azoto presente si costruirà una mappa dei punti inquinati e degli agenti inquinanti, costruendo così una rete ecologica del golfo. Studio che, appunto, potrebbe essere stato compromesso dal furto di alcune boe. Ma per avere conferma di questo bisognerà attendere gli esami in laboratorio.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share