Quattro seminaristi del Golfo di Gaeta ricevono il lettorato

Quattro seminaristi del Golfo di Gaeta ricevono il lettorato

I quattro lettori seminaristi

I quattro lettori seminaristi

Quattro giovani seminaristi della nostra arcidiocesi mercoledì 4 dicembre nella Cappella Mater Salvatoris del Seminario di Anagni saranno istituiti lettori dal Vescovo di Sora S.E. Mons. Gerardo Antonazzo; concelebrerà anche il nostro Arcivescovo, assieme ai parroci di origine e di ministero che seguono i quattro giovani nel cammino di formazione: Alessandro Casaregola, originario della Parrocchia San Carlo in Gaeta e svolge il ministero nella Parrocchia Cuore Eucaristico di Gesù in Penitro di Formia; Giuseppe Marzano, originario della Parrocchia San Giovanni in Monte San Biagio e svolge il ministero nella Parrocchia Regalità di Maria in Salto di Fondi; Filippo Mitrano, originario della Parrocchia San Nilo Abate in Gaeta e svolge il ministero nella Parrocchia San Biagio in Marina di Minturno; Alessio Tomao, originario della Parrocchia Santa Caterina in Castellonorato di Formia e svolge il ministero nella Parrocchia Santa Maria in Piazza in Fondi.

A tal riguardo Don Maurizio Di Rienzo ci spiega inoltre anche quanto segue: “Frequentano il secondo anno di Teologia e stanno continuando il loro discernimento vocazionale, che a Dio piacendo, li condurrà all’Ordinazione diaconale tra circa due anni. Il ministero del Lettorato abilita il candidato alla proclamazione della Parola di Dio nell’assemblea liturgica, tranne il Vangelo. Il salmista afferma che «Lampada per i miei passi è la tua parola» (Sal 119) per ricordarci che la Parola che viene da Dio è la luce che illumina i passi quotidiani del cristiano e della Chiesa. Il profeta Isaia utilizza invece l’immagine della pioggia e della neve che, scese dal cielo, irrigano e fanno germogliare l’arida terra per poi ritornare al cielo (cfr. Is 55). La Parola deve perciò essere luce e acqua, come la Scrittura ricorda.

I lettori debbono coltivare un rapporto privilegiato con la Parola attraverso la lectio divina, la preghiera sulla Parola e l’esegesi; devono crescere anche nell’ascolto degli altri, decentrando se stessi per essere attenti alle persone e alle situazioni della vita e del ministero, per sentire compassione verso i più poveri e bisognosi, per uscire da sé stessi attraverso la comunicazione attiva, la correzione fraterna e l’obbedienza.

I nostri giovani rendono grazie a Dio per il dono della vita e della vocazione ricevuta ed estendono la loro gratitudine all’Arcivescovo S.E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio, al Rettore don Gianni Checchinato e all’equipe dei Formatori del Seminario Regionale di Anagni per aver accolto positivamente la loro richiesta”.

Attualmente nel Seminario di Anagni studiano un giovane nell’Anno Propedeutico (Andrea Di Santo, originario di Itri) e dieci giovani nel percorso filosofico – teologico. Il cammino vocazionale e formativo dei seminaristi viene inoltre seguito con particolare cura dal responsabile diocesano don Massimo Girondino.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share