Parte la richiesta di rimborso ad Acqualatina a norma di legge

Parte la richiesta di rimborso ad Acqualatina a norma di legge

Acqualatina

Acqualatina

In ambito comunale e comprensoriale (ATO4) è possibile chiedere il rimborso parziale di una percentuale dell’importo netto di fattura pagata per le utenze domestiche dell’acqua che varia dal 10% per l’anno 2011 fino all’8,08% per l’anno 2013. Dopo il referendum del 2011 è stato emanato un Decreto del Presidente della Repubblica num. 116/2011 del 21 luglio 2011 che sancisce anche la possibilità di autoridurre le bollette non pagate della percentuale corrispondente, previa istanza di rimborso.

La società Acqualatina ha inserito in fattura somme da remunerazione da Capitale investito che NON dovevano comparire. Le modalità del rimborso sono ancora in discussione presso il TAR della Lombardia, ma in ogni caso la richiesta va fatta, anche tramite FAX.

Presso la sede del Circolo SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ Antonio Gramsci di via Appia 220 a Scauri, è possibile avere una consulenza in merito caso per caso, compilare il modulo e fare i vari fax e se si vuole, anche autoridursi la bolletta (non già pagata ovviamente). Vi aspettiamo quindi tutti i lunedì e giovedì dalle 16 alle 18.

Se per qualsiasi ragione non è possibile portarci la fattura, inviatecene una copia digitalizzata all’indirizzo sel.minturno@gmail.com insieme ad un Vostro contatto.
Vi preghiamo di diffondere la notizia nella maniera più totale.


Sinistra Ecologia e Libertà
Circolo “Antonio Gramsci”
via Appia 220 Scauri di Minturno (LT)

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share