• Home »
  • Politica »
  • Paolo Graziano, appello agli elettori: “Insieme a voi, contro tutti”
Paolo Graziano, appello agli elettori: “Insieme a voi, contro tutti”

Paolo Graziano, appello agli elettori: “Insieme a voi, contro tutti”

Paolo Graziano

Paolo Graziano

Per chiudere questa campagna elettorale ho scelto un messaggio forte e chiaro: “Insieme a Voi, contro tutti”. Come ho più volte ribadito, ho l’ambizione di voler concludere la mia carriera politica consegnando a questa città una nuova classe dirigente. Se i cittadini mi rinnoveranno la loro fiducia, 5 trentenni entreranno in consiglio comunale. Sono giovani professionisti, imprenditori, animati da una grande passione civile e con tante idee da realizzare.

Ho scelto di investire su dei giovani, costruendo un percorso politico non contro i partiti ma, certamente, al di fuori di essi. Senza obblighi di appartenenza. Senza padrini a cui rendere conto.
Perché non ho voluto fare il Sindaco ad ogni costo ma, piuttosto, proporre ai cittadini un progetto credibile, poiché ritengo che la credibilità sia un valore irrinunciabile.

Con questo obiettivo ho lavorato per costruire prima di tutto un gruppo omogeneo, con una visione politica condivisa, in grado di garantire una stabilità alla futura maggioranza di governo.
Anche la sobrietà della mia campagna elettore ha rispecchiato la mia identità, quindi non una campagna assordante, aggressiva, fondata su slogan ad effetto o su vacue promesse, ma semmai fondata sulla concretezza dei fatti: sull’esperienza costruita in una vita, sulla voglia di reale cambiamento di un gruppo di giovani, su un programma ambizioso ma realizzabile.

La decisione di non fare accordi con nessuna delle liste, a sostegno dei candidati esclusi dal secondo turno di ballottaggio, s’inserisce naturalmente nell’alveo di questo progetto di rinnovamento.

Il ballottaggio è un momento di alta democrazia, perché il potere di decidere passa realmente nelle mani del popolo, che può scegliere senza condizionamenti. Con il mio appello ho inteso chiedere direttamente ai cittadini il consenso per governare, ben consapevole del fatto che non basta vincere, occorre amministrare!

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share