• Home »
  • Attualità »
  • Velok non autorizzati e installati senza il nulla osta della Provincia di Latina
Velok non autorizzati e installati senza il nulla osta della Provincia di Latina

Velok non autorizzati e installati senza il nulla osta della Provincia di Latina

Installazione Velok a Scauri (foto di Gabriele Rossi)

Installazione Velok a Scauri (foto di Gabriele Rossi)

Si dovevano attendere dei mesi e con l’estate ormai alle porte le colonnine arancioni andavano installate immediatamente. La sicurezza prima di tutto. Non hanno perso tempo al Comune di Minturno, e in particolare il servizio della polizia municipale, nel piazzare i Velok lungo la Via Appia, senza attendere il nulla osta della Provincia di Latina, documento obbligatorio in quanto la strada è di proprietà dell’ente di Via Costa. In tutti questi mesi gli speed check non erano autorizzati. In una parola: abusivi. È quanto emerge dalla determina dirigenziale del 4 dicembre 2013 (prot. 96863) recante per oggetto: “Nulla osta per la sanatoria dell’installazione box Velomatic Modello 512D SP Appia” (disponibile alla fine dell’articolo). Il Comune di Minturno ne aveva fatto richiesta il 15 luglio scorso (prot. 1423) e solo il 26 novembre è giunto il parere favorevole dal Settore Viabilità della Provincia (prot. 94510), ratificato con il nulla osta definitivo del dirigente dott.ssa Patrizia Guadagnino del 4 dicembre. Dopo quattro mesi e mezzo.

Una procedura illegittima che invalida tutte le sanzioni registrate in questi mesi. Multe, insomma, equivalenti a carta straccia. Senza contare tutti i soldi inutilmente spesi per il recapito agli automobilisti indisciplinati. Ma nella determina si leggono anche altre informazioni interessanti.

Per esempio, il Settore Viabilità della Provincia prescrive che i Velok “dovranno essere installati ad una distanza dal ciglio stradale che privilegi la sicurezza stradale e pertanto dovranno essere posti quanto più possibile distanti dal bordo della strada, compatibilmente con le esigenze di rilievo delle apparecchiature internet, dovranno essere inoltre posizionati ad una distanza di sicurezza da eventuali accessi carrabili esistenti”.

Installazione Velok a Scauri (foto di Mauro Iannotta)

Installazione Velok a Scauri (foto di Mauro Iannotta)

La distanza di sicurezza delle colonnine arancioni della Via Appia è di pochi centimetri, in pratica proprio sul ciglio della strada, come dimostrano le foto allegate. Tutt’altro rispetto a quanto prescritto nel nulla osta provinciale.

Ma andiamo avanti, perché è illuminante ciò che si legge di seguito nel documento: si avverte che “il presente nulla osta dovrà essere mostrato sul posto, in allegato all’atto di concessione e autorizzazione, durante i lavori agli agenti stradali autorizzati che ne facciano richiesta. In difetto i lavori saranno immediatamente sospesi”. Insomma, la determina doveva far parte della normale documentazione relativa all’installazione ed esibita a chi di dovere. Insomma, era obbligatoria. Ma così non è stato nella realtà.

Sa di barzelletta il finale della determina: si prescrive che “il sorvegliante di zona ha l’obbligo di vigilare a che i lavori vengano eseguiti in conformità del Codice della Strada e secondo le prescrizioni di seguito elencate con la possibilità di sospenderli ove vengano eseguiti in modo abusivo”. Lo dice la determina: sono lavori abusivi se non rispondono alle prescrizioni elencate nel documento. Ma i lavori sappiamo bene che sono stati svolti prima del nulla osta.

A Minturno funziona così: prima si fanno i lavori, poi si attendono le autorizzazioni. Succede nell’edilizia, perché non dovrebbe avvenire anche per i Velok?
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: Box_Velomatic_NO_Istallazione

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share