• Home »
  • Eventi e cultura »
  • Sei mesi da extraterrestre. L’incredibile storia di Paolo Nespoli, ospite al Liceo Alberti di Minturno
Sei mesi da extraterrestre. L’incredibile storia di Paolo Nespoli, ospite al Liceo Alberti di Minturno

Sei mesi da extraterrestre. L’incredibile storia di Paolo Nespoli, ospite al Liceo Alberti di Minturno

Paolo Nespoli al Liceo Alberti

Paolo Nespoli al Liceo Alberti

video-icona
VIDEO

“Sognate cose impossibili, non perdete tempo con quelle possibili… e poi svegliatevi, datevi da fare con dedizione e tenacia perché anche i sogni impossibili ogni tanto si realizzano. Fate quello che più vi piace e cercate di farlo diventare un lavoro. Non c’è cosa più pesante di fare un lavoro controvoglia”. Paolo Nespoli, 56 anni, lo ha ripetuto come un mantra agli studenti del Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti” di Minturno, che lo hanno ascoltato questa mattina in una gremita aula magna. Paracadutista incursore, ingegnere, maggiore dell’esercito, laureato. Ma soprattutto astronauta e viaggiatore nello spazio. Il lavoro che milioni di ragazzi hanno sognato e che Paolo Nespoli, membro dell’Agenzia Spaziale Europea, è riuscito a realizzare. Ha raccontato la sua incredibile storia e dei suoi “sei mesi da extraterrestre”. Al centro del suo intervento, infatti, i 157 giorni trascorsi a bordo della Stazione spaziale internazionale tra il dicembre 2010 e il maggio seguente. Argomento quanto mai di attualità visto che lo scorso 11 novembre ha fatto ritorno sulla Terra un altro astronauta italiano, il siciliano Luca Parmitano.

Nato a Milano il 6 aprile 1957, Paolo Nespoli vive a Verano Brianza. Ma solo nei pochi momenti nei quali non è in giro per il mondo sballottato tra Stati Uniti, Germania e Russia per i suoi incarichi in seno all’Agenzia spaziale europea. La sua è la storia di un uomo che con l’impegno è riuscito a realizzare i sogni di bambino. Nel 1977 si arruola nell’Esercito, diventa paracadutista e quindi incursore del 9° Battaglione d’assalto “Col Moschin”, per due anni (dal 1982 al 1984) va in missione in Libano. Nel 1985 riprende gli studi universitari e due anni dopo si congeda. Impara l’inglese e si laurea prima a New York in Ingegneria aerospaziale (con master) poi a Firenze in Ingegneria meccanica quindi, nel 1991, entra nel corpo astronautico europeo. Prima dei sei mesi a bordo della Stazione (per la missione MagISStra) vola a bordo dello Space Shuttle dal 23 ottobre al 7 novembre 2007.

Paolo Nespoli al Liceo Alberti (7) Paolo Nespoli al Liceo Alberti (8)

Una storia che sembra un film e che gli studenti del Liceo Alberti hanno ascoltato con il fiato sospeso, applaudendo e senza mai annoiarsi nonostante l’incontro abbia coperto quasi tre ore, nel quale ha parlato anche della passione per la fotografia e dell’incontro con Oriana Fallaci. A lui, infatti, è ispirato il personaggio di Angelo, protagonista del romanzo “Insciallah”.

E’ stata un’occasione più unica che rara per gli studenti del Liceo Alberti, grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale “Immagina”. Nespoli ha accennato alle sue esperienze quale ingegnere di volo, alle attività extraveicolari, ai principali risultati della serie di esperimenti condotti nel campo della biologia e della fisiologia umana. E ha anche presentato il suo libro, edito da Mondadori, dal titolo “Dall’alto i problemi sembrano più piccoli”, in cui racconta la sua esperienza nello spazio e le lezioni di vita che ne ha ricavato.

Alla fine, scherzando con il suo giovane pubblico, Paolo Nespoli ha dato appuntamento ai ragazzi all’11 dicembre del 2038, alle ore 9.30, per scoprire le aspirazioni di ognuno e se hanno raggiunto i loro sogni.
Giuseppe Mallozzi

Paolo Nespoli al Liceo Alberti (6) Paolo Nespoli al Liceo Alberti (5)

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share