Ego Eco, il Comune di Minturno si oppone al decreto ingiuntivo

Ego Eco, il Comune di Minturno si oppone al decreto ingiuntivo

Ego Eco, deposito ex Asia

Ego Eco, deposito ex Asia

Il Comune di Minturno si opporrà al decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Cassino a favore della Ego Eco. L’Amministrazione comunale, con la delibera 342 del 5 dicembre scorso (disponibile alla fine dell’articolo), ha affidato l’incarico legale all’avvocato Silvestro Mazzeo di Sessa Aurunca per un compenso pari a 8mila euro.

Come già anticipato in precedenza su Minturnet, la Ego Eco, rappresentata e difesa dall’avvocato Massimo Signore, ha presentato un ricorso contro il comune perché creditrice di 174.095,56 euro per i servizi di igiene urbana effettuati nel periodo compreso tra il 1 e il 24 luglio 2013. A questa somma si aggiungono anche 338 euro per spese e 900 euro per compensi professionali.

Ultimamente, sempre per la questione Ego Eco, il Comune di Minturno ha liquitato 25.376 euro per competenze professionali al Professor Silvio Maruccelli per la causa che il comune di Minturno sta affrontando contro la ditta di Cassino che chiede il risarcimento danni di sette milioni di euro per la rescissione del contratto (determina 44/2013, disponibile alla fine dell’articolo).

Altri 3.806,40 euro sono invece stati liquidati all’avvocato Ferruccio Rizzi, che ha rappresentato il Comune di Minturno nel giudizio instaurato dalla curatela fallimentare della Cic Clin (determina 62/2013, disponibile alla fine dell’articolo).
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: Delibera GC 342-2013

Determina 44-2013

Determina 62-2013

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share