Ego Eco, nuovo atto di pignoramento

Ego Eco, nuovo atto di pignoramento

Ego Eco

Ego Eco

Un nuovo atto di pignoramento per il Comune di Minturno dovuto ai rapporti con la Ego Eco. E’ di 4.500 euro la somma che l’ente dovrà sborsare per conto della ditta di Cassino per non aver saldato il conto al signor Francesco Paciolla di Frattamaggiore, difeso dall’avvocato Raffaele Cirillo. E’ quanto si evince dalla determina n. 13 del 26 novembre 2013 (disponibile alla fine dell’articolo). L’atto di pignoramento verso terzi è stato notificato dal Tribunale di Gaeta. “La procedura esecutiva – si legge nel documento – iscritta al N.R.G. 3482/2012 R.Es del Giudice dell’Esecuzione presso il Tribunale di Gaeta, pervenuta al protocollo dell’Ente in data 11 settembre 2013 n. 29267 che assegna in pagamento al creditore Sig. Paciolla Francesco salvo esazione la somma di 3.639,13 euro più 450 euro per spese di procedura imponibile, CPA 4% su imponibile iva 21%, per un totale di 4.499,87 euro dichiarata dovuta dal terzo pignorato, Comune di Minturno, alla debitrice esecutata ditta Ego Eco e dichiara il terzo pignorato, Comune di Minturno, libero da ogni obbligo nei confronti della ditta Ego Eco per la somma di 4.499,87 euro che verserà al creditore dietro rilascio di relativa quietanza”. Quest’ultimo atto di pignoramento è stato preceduto da altri due: uno da un creditore di Ponza, che ha ottenuto 1.880 euro dal Comune di Minturno, l’altro ammontante a circa mille euro.
Giuseppe Mallozzi
DOWNLOAD: Determina 13-2013

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share