• Home »
  • Magazine »
  • Terra dei Fuochi: le proposte di don Adriano Police nell’incontro alla Chiesa di Sant’Albina
Terra dei Fuochi: le proposte di don Adriano Police nell’incontro alla Chiesa di Sant’Albina

Terra dei Fuochi: le proposte di don Adriano Police nell’incontro alla Chiesa di Sant’Albina

incontro-chiesa-sant'albina-terra-de-fuochi“Lo Stato dovrebbe essere per noi come un padre. Ma ci ha tradito” ha ribadito in una affollatissima S.Albina il 14 Dicembre don Adriano Police, parroco nella terra dei fuochi. “Per anni ci siamo autoaccusati: ma ora abbiamo imparato a diffidare di chi parla di rifiuti solidi urbani evitando di parlare di rifiuti tossici. E di chi ora chiede milioni per bonificare terre che non possono essere più bonificate”. Secondo don Adriano è fondamentale: “mappare i terreni, per capire dove e come ripartire; fare un registro dei tumori: basta un giro all’ospedale oncologico di Napoli, il Pascale, per capire qual è il triangolo della morte; dialogare con le istituzioni: è snervante ma fondamentale”. Durante il dibattito l’Assessore all’Ambiente di Minturno, l’avv. Roberto Lepone, ha affermato: “Quando ho sentito le dichiarazioni di Schiavone,ho capito che un comunicato stampa non bastava: bisognava chiamare i Sindaci a raccolta, far firmare loro un patto. Lo abbiamo fatto, e con loro siamo andati in Procura a chiedere risposte. Ma è solo l’inizio”.
Alfonso Artone
Articolo comparso su “L’Avvenire” del 22 Dicembre 2013

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share