• Home »
  • Attualità »
  • Corteo dei genitori delle scuole di Balbo e Marina, il sindaco Graziano assicura: “No ai doppi turni”
Corteo dei genitori delle scuole di Balbo e Marina, il sindaco Graziano assicura: “No ai doppi turni”

Corteo dei genitori delle scuole di Balbo e Marina, il sindaco Graziano assicura: “No ai doppi turni”

Il corteo lungo Via Principe di Piemonte

Il corteo lungo Via Principe di Piemonte

“Consentiteci di essere il futuro! Dateci una scuola!” E’ questo il messaggio dello striscione tenuto da alcuni bambini alla testa del corteo formato da una rappresentanza dei genitori delle scuole di Balbo e Marina partito questa mattina alle 11 dal parcheggio multipiano di Minturno. Una manifestazione pacifica e garbata, che ha puntato verso il palazzo comunale sfilando lungo Via Principe di Piemonte con lo scopo principale di richiedere di evitare i doppi turni come soluzione alternativa alla eventuale chiusura della scuola di Via Italo Balbo di Scauri. Il sindaco Paolo Graziano ha accolto i genitori nell’aula consiliare per ascoltare le loro ragioni e fornire al tempo stesso notizie rassicuranti sull’attuale situazione. Presenti al fianco del primo cittadino l’assessore ai lavori pubblici Fabio Saltarelli e il presidente del consiglio comunale Gianni Izzo.

Genitori nel palazzo comunale

Genitori nel palazzo comunale

In rappresentanza dei genitori presenti ha parlato Giuliano Giannetti, che ha illustrato all’amministrazione le istanze e le preoccupazioni che hanno animato il corteo: “Abbiamo appreso dell’interdizione del plesso scolastico di Balbo e della decisione della dirigente di procedere con i doppi turni. Questo crea non pochi problemi per le famiglie. Molti genitori hanno pagato quote per attività agonistiche ed extrascolastiche, oltre al fatto che hanno difficoltà a portare i propri figli a scuola nel pomeriggio per motivi di lavoro, senza contare le ripercussioni sui bimbi. Questo fatto sconvolge gli equilibri familiari. Il problema dell’agibilità di Balbo non è nato oggi, ma è di decenni. Nei consigli di circolo sono state richieste relazioni in merito agli edifici scolastici ma tutte le amministrazioni che si sono succedute non hanno mai dato risposta. Oggi ne stiamo parlando perché la scuola di Balbo rischia la chiusura. Chiediamo all’amministrazione di arrivare a una soluzione condivisa per individuare dei plessi adeguati ed evitare i doppi turni”.

L’assessore Saltarelli ha spiegato che “su Balbo è stata catalizzata un’attenzione particolare, ma in realtà non c’è stata nessun’allerta tale da farci preoccupare”. “Questa mattina – ha aggiunto – sono iniziate le prime verifiche per arrivare ad avere la certificazione di agibilità richiesta dalla dirigente scolastica. Sono fiducioso e spero di poter scongiurare la chiusura dell’istituto. Sulla questione dei doppi turni, la dirigente ha preso questa decisione non avendo ricevuto le risposte degli altri dirigenti scolastici. So comunque che si stanno mettendo a disposizione”.

DSC03835 (Medium) DSC03836 (Medium)

Nel suo intervento, il sindaco Graziano ha sottolineato che “il problema è generale, tutte le nostre scuole non sono antisismiche, a parte quella di Fontana Perrelli e il Liceo Scientifico”.

L'Assessore Fabio Saltarelli, il sindaco Paolo Graziano e il presidente del consiglio comunale Gianni Izzo

L’Assessore Fabio Saltarelli, il sindaco Paolo Graziano e il presidente del consiglio comunale Gianni Izzo

“Nessuno vuole mettere i bambini in situazioni di precarietà – ha precisato il primo cittadino – Ci siamo trovati in questa situazione ma voglio precisare che su Balbo non siamo all’anno zero. Le altre scuole non sono in condizioni diverse. Ci stiamo dotando delle certificazioni necessarie. Vogliamo che i bimbi vadano a scuola in tutta sicurezza. I doppi turni li ha decisi la dirigente, noi siamo qui per trovare soluzioni alternative. Comprendiamo i disagi per i bambini e i genitori. Al momento non possiamo dire niente perché siamo in attesa degli esiti delle verifiche. Quello che abbiamo in mano sono un parere tecnico sulla staticità del 1997 e una certificazione dei vigili del fuoco che mettono in evidenza alcune piccole problematiche sulle porte. È in programma la realizzazione di un istituto comprensivo, una struttura unica e sicura che raggruppi i plessi”.

Alcuni genitori hanno espressamente dichiarato che se la soluzione alternativa saranno i doppi turni non manderanno i propri figli a scuola. Alla fine della seduta, sia il sindaco Graziano che l’assessore Saltarelli hanno preso l’impegno che non si procederà con i doppi turni. Saltarelli, in particolare, ha dichiarato che sono disponili 11 aule tra le scuole di Scauri, Marina e Minturno. Sarà solo da risolvere il problema del trasporto scolastico che ha un costo che il Comune al momento non può permettersi ma sarà comunque trovata una soluzione. Una linea che sarà di sicuro confermata oggi pomeriggio al consiglio comunale, nel corso del quale si discuterà sulla mozione presentata dalla minoranza inerente proprio la situazione della scuola Balbo.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share