• Home »
  • Politica »
  • Enzo Forte: “Nessun veto morale sulla scelta di Gerardo Stefanelli di non dimettersi”
Enzo Forte: “Nessun veto morale sulla scelta di Gerardo Stefanelli di non dimettersi”

Enzo Forte: “Nessun veto morale sulla scelta di Gerardo Stefanelli di non dimettersi”

Enzo Forte

Enzo Forte

Non sarà facile governare un paese come Minturno: impegno, costanza, sacrificio, lungimiranza politica, senso di appartenenza al territorio, sono queste alcune delle doti che certamente al nostro Sindaco non mancano. A queste aggiungerei: attitudine al comando, capacità decisionale e capacità manageriale per una politica finalizzata alla sufficienza economica e sociale; il futuro del nostro paese è legato comunque a questi ultimi determinanti fattori.

Un vero augurio di buon lavoro al Dott. Paolo Graziano. Per quanto ci è possibile ci prodigheremo per dare il nostro contributo, sia come gruppo che come cittadini, con proposte, comunicati e confronti per il raggiungimento dei comuni obiettivi. Sorprende invece che alcune tematiche trattate e concordate con alcuni degli aspiranti al massimo scranno in campagna elettorale abbiano successivamente suscitato perplessità. Nello specifico sarebbero le dimissioni dalla carica di consigliere del candidato sindaco non eletto ad aver creato un paradossale sbigottimento anche se ciò comporterebbe solo e semplicemente la conseguente surroga al primo candidato consigliere non eletto della propria coalizione.

Che il candidato sindaco non eletto debba dimettersi, nasce anche dall’esigenza di calmierare il numero dei candidati sindaco che per velleità o personalismo pensano comunque di occupare il seggio da consigliere pur sapendo a priori di non poter essere eletti al massimo scranno, moltiplicando in siffatto modo i dubbi e l’imbarazzo per una libera scelta dell’elettorato e vanificando tra l’altro l’impegno dei candidati consiglieri potenzialmente eleggibili; in sintesi questo rappresenta il contenuto del protocollo d’intesa sottoscritto anche da Gerardo Stefanelli.E’ chiaro che gli impegni assunti, verbali o scritti, andrebbero onorati.

Va comunque considerato che la campagna elettorale, a chi la vive intensamente, crea tensioni indescrivibili che potrebbero poi indurre a leggerezze politiche da parte soprattutto dei candidati a sindaco, casi rari che non hanno riguardato sicuramente Gerardo Stefanelli il quale, nello specifico, è stato il primo convinto firmatario del documento di cui il gruppo del sottoscritto è depositario. Di certo Stefanelli ha dimostrato di avere lungimiranza politica sicuro di poter comunque lavorare nell’interesse della collettività anche dietro le quinte avvalendosi, oltre che dei consiglieri della sua coalizione anche della conoscenza della macchina amministrativa comunale che sicuramente non gli cela segreti.

E’ ovvio che qualora decidesse di fare opposizione in modo attivo e diretto il gruppo di Enzo Forte non apporrebbe alcun veto morale alle sue scelte purché sia condivisa anche la linea politica del gruppo in cui mi onoro di appartenere. Non dimentichiamo che quello che stiamo attraversando è uno dei passaggi più difficili della nostra storia, dove, paradossalmente, la burocrazia e le leggi hanno avuto il sopravvento sull’economia, soggiogandola e dilaniandola ed è per questi motivi che Minturno adesso, come non mai, al di là di quelle che potrebbero essere le subdole strategie politiche, ha bisogno dell’impegno di tutti, nessuno escluso.
Enzo Forte

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share