• Home »
  • Cronaca »
  • Minacce al consigliere Mino Bembo: “Dimettiti o te ne pentirai”
Minacce al consigliere Mino Bembo: “Dimettiti o te ne pentirai”

Minacce al consigliere Mino Bembo: “Dimettiti o te ne pentirai”

Mino Bembo

Mino Bembo

“Dimettiti o te ne pentirai”. Il biglietto a scopo intimidatorio è stato lasciato sul parabrezza dell’auto del consigliere comunale Mino Bembo. Un episodio di tal genere, di una gravità inaudita, non si era mai visto a Minturno, almeno negli ambienti politici. Prima il biglietto, scritto con il computer, senza firma, poi una telefonata. In entrambi lo stesso messaggio: “Devi finire di rompere, dimettiti o ti succede qualcosa di brutto”. Al telefono una voce normale, di un uomo, non camuffata, comunque sconosciuta al capogruppo della Lista Graziano. L’avvocato Bembo, che ricopre anche la carica di delegato al contenzioso, non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione sull’accaduto, invitando comunque alla moderazione data la delicatezza della situazione. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri della stazione di Scauri, ai quali il consigliere ha consegnato anche il foglietto lasciato sulla sua auto. Denuncia contro ignoti, in quanto né dal biglietto né dalla telefonata si è potuto risalire all’identità della persona. Essendo riferita alla sua carica di consigliere comunale, per la quale l’ignoto autore chiede le dimissioni, risulta chiaro quanto questa intimidazione sia legata comunque alla politica. Negli ultimi tempi gli scontri tra maggioranza e opposizione si sono esacerbati al punto da arrivare a querele tra consiglieri comunali. Recentemente, infatti, lo stesso Bembo ha querelato per diffamazione i colleghi Raffaele Chianese e Gerardo Stefanelli, che hanno presentato un’interrogazione al responsabile comunale anticorruzione riguardo una sua presunta incompatibilità con l’incarico al contenzioso. Il dibattito è finito anche in consiglio comunale, con scontri tra le parti in causa. I carabinieri di Scauri, tra i vari filoni di indagine, dovranno quindi stabilire se vi siano legami con tale questione, se la “pista politica” sia solo uno stratagemma per depistare o addirittura si tratti di uno scherzo di pessimo gusto.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share