Restyling per la stazione ferroviaria di Minturno-Scauri

Restyling per la stazione ferroviaria di Minturno-Scauri

Stazione pulita (foto di Nicola Pimpinella)

Stazione pulita (foto di Nicola Pimpinella)

Operazioni di pulizia al sottopassaggio della stazione ferroviaria di Scauri-Minturno. Anche oggi, festa dell’Epifania, sono stati svolti i lavori iniziati qualche giorno fa per ripulire l’entrata dal parcheggio lato mare. Il muro è stato completamente ripulito dai manifesti che sono stati attaccati negli anni, deturpando la struttura, e tinteggiato. Anche intorno il parcheggio è stato ripulito dalle erbacce mentre le scale interne sono state lavate. Un’operazione di ripulitura completa avviata dall’amministrazione comunale per quanto di competenza dell’Ente, visto che l’altra metà del sottopassaggio è di proprietà di Trenitalia. Domani molti pendolari troveranno, dunque, una gradita sorpresa. Un restyling completo volto a dare un’immagine più accogliente per i visitatori.

E non è finita qui, perché il sindaco Paolo Graziano ha emesso l’ordinanza 63/2013 con la quale ordina la potatura di alberi e sfalcio dell’erba nei pressi dei binari ferroviaria.

Nel documento (disponibile alla fine dell’articolo) si legge che “recenti eventi naturali hanno interessato le linee ferroviaria con interruzione del trasporto ferroviario per caduta di rami provenienti da terreni privati limitrofi al tracciato ferroviario”.

Lo scorso 3 dicembre 2013, Trenitalia ha inviato una lettera al Comune di Minturno con la quale ha richiesto espressamente di “emettere ordinanza sindacale contingibile e urgente per il taglio rami e alberi in proprietà privata, interferenti con l’infrastruttura ferroviaria, determinando pericolo per la pubblica incolumità e interruzione di pubblico servizio”. Tra l’altro, per legge è vietato far crescere piante o siepi che possano interferire con la sede ferroviaria, mentre i terreni adiacenti destinati a bosco non possono distare meno di 50 metri dalla più vicina rotaia.

Pertanto, il sindaco Paolo Graziano ordina a tutti i proprietari dei terreni confinanti con la sede ferroviaria che attraversa il Comune di Minturno di provvedere al taglio di rami e alberi che possano, in caso di caduta, interferire con l’infrastruttura ferroviaria, precisando che “non ottemperando a quanto disposto con la presente ordinanza, si procederà ad effettuare d’ufficio i lavori con addebito a carico dei trasgressori, con successiva comminazione di sanzioni pecuniarie e denuncia alle autorità competenti”.
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: Ordinanza 63-2013

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share