• Home »
  • Politica »
  • Intimidazioni al consigliere Mino Bembo, i messaggi di solidarietà. Il sindaco: “Un fatto grave”
Intimidazioni al consigliere Mino Bembo, i messaggi di solidarietà. Il sindaco: “Un fatto grave”

Intimidazioni al consigliere Mino Bembo, i messaggi di solidarietà. Il sindaco: “Un fatto grave”

Mino Bembo

Mino Bembo

Attestati di solidarietà da più parti sono giunti in seguito alle minacce ricevute dal consigliere comunale Mino Bembo. “Si tratta di un fatto grave”, ha commentato il sindaco di Minturno Paolo Graziano auspicando al tempo stesso “un clima di collaborazione e non di odio in un momento così difficile non solo per Minturno ma per l’Italia”. “A prescindere dalle varie posizioni politiche – ha dichiarato il primo cittadino sulla stampa locale – siamo aperti a tutte le istanze, per cercare di crescere e portare avanti il difficile compito che ci aspetta. Io, da sempre, ho avuto sempre un atteggiamento di apertura nei confronti di tutti e ribadisco che tutti i consiglieri, di maggioranza e minoranza, debbano lavorare nella massima tranquillità e serenità. Non conosco la matrice dell’episodio che ha visto protagonista il consigliere Mino Bembo, ma c’è bisogno di un clima di collaborazione. In politica si può essere avversari per idee diverse, ma non nemici”. Sarà convocato prossimamente un consiglio comunale proprio sulla sicurezza pubblica. In merito alla denuncia presenta dallo stesso Bembo verso ignoti, i carabinieri di Scauri hanno già fatto richiesta di accesso ai tabulati telefonici al fine di risalire al numero che ha chiamato il consigliere comunale. Una telefonata nella quale veniva invitato a dimettersi altrimenti se ne sarebbe pentito. Telefonata preceduta da un bigliettino con lo stesso messaggio, lasciato sul parabrezza della sua automobile lo scorso 14 dicembre.

Dalla maggioranza sono venuti attestati di solidarietà e inviti a non mollare. In particolare, dall’assessore Roberto Lepone che su Facebook scrive: “Solidarietà per i fatti accaduti in queste ultime ore al consigliere e collega Mino Bembo. Essi rappresentano non solo un gesto deplorevole da parte di chi li ha compiuti e/o da parte di chi li ha concepiti, ma un fenomeno preoccupante che denuncia l’escalation di un clima di odio e di violenza che viene da lontano e che sta lacerando giorno dopo giorno la nostra collettività”.

L’avvocato Bembo, che sulla vicenda ha preferito non lasciare commenti, ha preferito utilizzare anche lui il popolare social network per ringraziare pubblicamente amici e colleghi per i messaggi ricevuti: “Un ringraziamento a tutti coloro che mi hanno espresso la loro vicinanza. Andremo avanti ancora più forti e decisi. Ma soprattutto senza compromessi”.

Sempre su Facebook, ormai mezzo di comunicazione favorito dalla politica locale, hanno espresso il loro pensiero i colleghi dell’opposizione consiliare. Giuseppe Tomao scrive: “Chi vuole minacciare o dare dei segnali non fa questi avvertimenti infantili. Guardiamo oltre e finiamola. Esprimo la mia solidarietà certo che non riguarda nessun atto intimidatorio”.

Infine, anche Raffaele Chianese esprime la sua solidarietà, nonostante la querela per diffamazione sporta nei suoi confronti dallo stesso Bembo in seguito all’interrogazione presentata, insieme a Gerardo Stefanelli, al responsabile anticorruzione in merito a presunte incompatibilità del capogruppo di maggioranza: “Che siano uno scherzo di pessimo gusto o abbiano una reale valenza intimidatoria, personalmente, come Consigliere Comunale e come Cittadino, mi sento di esprimere tutta la mia incondizionata solidarietà al consigliere Mino Bembo al di là di qualsiasi illazione giornalistica. Cose del genere sono inconcepibili, gravissime e vanno combattute con tutti gli strumenti di Legge”. Anche Gerardo Stefanelli: “Sono sicuro che gli inquirenti faranno luce sugli  interessi cui può aver dato fastidio l’intensa attività del consigliere Bembo. Come sempre fiducia nelle Istituzioni”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share