Buche e scarsa illuminazione in Via Montenatale Inferiore. I residenti: “Siamo dimenticati”

Buche e scarsa illuminazione in Via Montenatale Inferiore. I residenti: “Siamo dimenticati”

Buche in Via Montenatale

Buche in Via Montenatale

Riceviamo e pubblichiamo:
Potrebbe essere una comoda via secondaria di collegamento tra via Cadorna e la SR 630 Formia – Cassino; potrebbe offrire scorci interessanti della campagna minturnese; potrebbe svolgere una duplice funzione di strada interpoderale di servizio per gli oliveti (per lo meno, per i pochi rimasti, tra mille difficoltà) e per le abitazioni esistenti. Invece, Via Montenatale Inferiore assomiglia di più a un percorso di guerra, a una trincea, a un itinerario di sopravvivenza per chi abbia l’ardire di percorrerla. Già la denominazione, originariamente “Via Montenatale” e basta, venne usurpata anni fa da alcuni esperti di toponomastica, che decisero di invertire la denominazione con la parallela “Via Solacciano”. Vi furono rimostranze dei vari abitanti, ed anche una petizione presentata all’allora sindaco Sardelli.

La questione venne risolta con un compromesso, e solo durante l’interregno di Galasso: via Solacciano, stando più in alto, si vide attribuito il nome di “Via Montenatale Superiore”, mentre Via Montenatale, stando più in basso, si vide relegata al rango di via “Inferiore”.

Ma questo non sarebbe neanche troppo grave, se a tale appellativo non seguisse anche un trattamento di siffatta specie. Forse ciò è dovuto al fatto che le famiglie che abitano ai lati della strada, lunga circa 1,5 km, non siano così numerose, così come i voti che conseguentemente portano di volta in volta?

Buche in Via Montenatale

Buche in Via Montenatale

Sta di fatto che l’intera via è servita da soli tre lampioni, e che il manto stradale sia in condizioni che definire pietose è un eufemismo: l’acqua piovana imperversa liberamente in seguito alle precipitazioni, corrodendo il poco asfalto che è rimasto e mettendo a dura prova le sospensioni delle automobili, nonostante ci si arresti quasi completamente durante il passaggio per evitare le voragini che si sono aperte (e, data la posizione potenzialmente strategica della strada, non si tratta dei veicoli dei soli residenti); la mancata manutenzione degli argini spesso porta interi tratti alla quasi completa chiusura durante la stagione primaverile per l’eccessiva vegetazione.

Come se ciò non bastasse, lavori svolti alcuni anni fa per dotare “Via Montenatale Superiore” del servizio fognario hanno trasformato in montagne russe un lungo tratto di asfalto di “Via Montenatale Inferiore”: una sorta di servitù a beneficio altrui che non solo non porta alcunché di positivo, ma che al contrario rende il disagio a dir poco frustrante.

Qui non si tratta soltanto della mancanza dei benché minimi standard di sicurezza per chi transita in autoveicolo, motoveicolo o a piedi: si tratta di completo abbandono di questa zona del comune, di assenza di qualsiasi elemento di decoro, dignità e rispetto nei confronti degli abitanti della zona, tra l’altro sprovvisti completamente del servizio di nettezza urbana (e cionondimeno costretti a pagarlo in maniera salata), trattati come cittadini di rango “Inferiore”.

 I residenti di Via Montenatale

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share