• Home »
  • Politica »
  • Sospesa la mobilità interna del personale dipendente del Comune di Minturno
Sospesa la mobilità interna del personale dipendente del Comune di Minturno

Sospesa la mobilità interna del personale dipendente del Comune di Minturno

Il Comune di Minturno

Il Comune di Minturno

Sospesa la mobilità interna del personale dipendente del Comune di Minturno. È l’effetto della delibera di giunta n. 12 del 9 gennaio scorso, che di fatto sospende la precedente delibera n.1 del 2 gennaio 2014, con la quale “è stata definita l’allocazione del personale dipendente in riferimento alla nuova articolazione dei servizi”. Come si ricorderà, l’amministrazione ha riorganizzato i servizi e gli uffici, tagliandoli da 12 a 8 (delibera di giunta n. 365 del 23 dicembre 2013). Questo provvedimento resta comunque confermato, come pure i decreti emessi dal sindaco Paolo Graziano, che ha proceduto alla designazione dei responsabili dei servizi. La nuova pianta organica prevede infatti i seguenti responsabili: Antonio Lepone “Affari generali, Segreteria Organi istituzionali, Pubblica istruzione, Contenzioso, Commercio, Personale”; Maria Signore “Archivio storico, Pari opportunità, Fondi provinciali, regionali, europei”; Carlo Frasca “Servizi demografici, Elettorale, Igiene pubblica, Tutela ambientale”; il comandante Gian Matteo D’Acunto “Polizia municipale, Protezione civile, Servizi sociali”; Antonio Rasile “Servizi finanziari, Sviluppo economico, Controlli interni”; Giuseppe Papa “Demanio, Pua, sicurezza sul lavoro, Cimitero, Tutela paesaggistica, Politiche abitative”; Lucia Gallucci “Urbanistica, Edilizia privata, Patrimonio”; Carmine Violo “Lavori pubblici, Viabilità, Verde pubblico, Toponomastica”. La giunta ha avuto la necessità, si legge nella delibera del 9 gennaio, “di procedere a un funzionale riassetto degli uffici, attraverso una puntuale assegnazione dei procedimenti amministrativi e delle competenze” e “di favorire una continuità delle attività istituzionali e amministrative da parte dell’Ente”. Di qui la decisione di “sospendere la mobilità interna del personale dipendente, disposta con la delibera della giunta comunale n. 1 del 2 gennaio 2014, in attesa di procedere a una puntuale assegnazione dei procedimenti amministrativi, delle attività e delle competenze ai vari uffici e a una razionalizzazione degli incarichi di responsabile del procedimento, al fine di favorire una riduzione della spesa”. Un lavoro che vede particolarmente attivo l’assessore al personale, Vincenzo Fedele, il quale ha spinto l’amministrazione da una parte a razionalizzare al meglio le risorse comunali e dall’altra a contenere le uscite.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share