• Home »
  • Cronaca »
  • Furto di furgone a Scauri: condannato Armando Basso a cinque anni, assolto il complice
Furto di furgone a Scauri: condannato Armando Basso a cinque anni, assolto il complice

Furto di furgone a Scauri: condannato Armando Basso a cinque anni, assolto il complice

L'aula di un tribunale

L’aula di un tribunale

Si è concluso oggi con una condanna ed una clamorosa assoluzione il processo a carico delle due persone arrestate dai Carabinieri della compagnia di Formia il 1 febbraio con l’accusa di aver rubato un furgone di un ambulante marocchino di 40 anni di residente a Formia e di aver preteso una somma di danaro per la restituzione del mezzo. Finirono in manette Roberto Marrocco, di 40 anni di Formia, e Armando Basso, di 44 anni di Minturno ma residente a Minturno mentre il figlio di quest’ultimo venne denunciato a piede libero. Dopo la sparizione del mezzo nelle settimane scorse i tre diedero appuntamento all’ambulante nordafricano presso un bar di Scauri pretendo, in cambio della restituzione del mezzo la somma di 1000 euro. Questa mattina è terminato il processo davanti la prima sezione penale del Tribunale di Latina che, presieduto da Pierfrancesco De Angelis, ha condannato Basso, difeso dall’avvocato Sandro Marcheselli, a cinque anni di reclusione per l’accusa di estorsione e ha, invece, assolto, clamorosamente, Marrocco. Per i due, invece, il sostituto Procuratore Valerio De Luca aveva chiesto quattro anni e mezzo di carcere. Il legale difensore di Basso, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, ha dimostrato l’estraneità del suo assistito in questa vicenda: avrebbe avuto soltanto un ruolo di tramite tra l’ambulante marocchino, con il quale era legato da una profonda amicizia, e Basso In sostanza lo straniero avrebbe contattato Marrocco, anche lui operatore ambulante, perchè lo aiutasse a rintracciare chi gli avesse sottratto il furgone nei pressi della sua abitazione. Lo stesso Marrocco – ha dichiarato l’avvocato Cardillo Cupo – ha sottolineato di ignorare l’esistenza di un accordo economico, la consegna di 1000 euro in contanti, tra il marocchino e Basso per la restituzione del furgone rubato a Scauri.
Saverio Forte

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share