Tufo ricorda il Brigadiere Liberato Saltarelli

Tufo ricorda il Brigadiere Liberato Saltarelli

Tufo - Chiesa di San Leonardo

Tufo – Chiesa di San Leonardo

La frazione di Tufo ricorda i caduti in guerra domenica prossima, 26 gennaio, alle ore 9,30, in occasione del 70esimo anniversario dell’uccisione del brigadiere dei carabinieri, Liberato Saltarelli, assassinato dai tedeschi durante l’ultimo conflitto mondiale. Sarà inaugurata la nuova lapide all’inizio della strada intitolata al compianto militare, mentre alle 10 seguiranno la solenne celebrazione Eucaristica, l’intervento delle autorità e una breve commemorazione con la ricostruzione storica degli eventi bellici che hanno interessato il territorio di Tufo, a cura dello scrittore Mario Rizzi. Alle 11,30 si terrà l’Alzabandiera con esecuzione dell’Inno di Mameli e sarà deposta una corona d’alloro davanti al Monumento dei Caduti. Si chiude alle 12 con il breve concerto della Banda “Piccola Orchestra di Fiati Maria Loreta Proia” diretta dal Maestro Giovanni Izzo. Nella sala parrocchiale della Chiesa di San Leonardo sarà allestita un’esposizione di fotografie d’epoca relative all’ultimo conflitto mondiale. L’evento è stato organizzato dal Comune di Minturno, dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Spigno-Minturno-Scauri, da Telegolfo, dagli Sbandieratori dei Casali di Minturno e dal gruppo folk “Le Tradizioni”. “Il percorso delle ricerche storiche sulla morte del sottufficiale dei Carabinieri, Liberato Giuseppe Saltarelli – spiega lo storico Mario Rizzi, nella sua commemorazione disponibile nella sua interezza alla fine dell’articolo – è stato laborioso, ed in un certo senso difficoltoso, poiché le persone che hanno assistito al tragico evento sono decedute, oppure, trovandosi avanti negli anni come la novantasettenne Rosa Ciufo e Filippo Rasile, cresciuto col nome di Silvio, ottantottenne, residente a Milano, non ricordano molto bene o in modo confusionario, anche perché sono fluiti ben 70 anni, da quel tragico evento”. “Al Sottufficiale dell’Arma – conclude Rizzi – il Comune di Minturno intitolò il tratto di strada che dall’inizio del paese termina all’incrocio con via S. Angelo. Inoltre il suo nome è incluso, unitamente ai caduti delle guerre 1915-1918 e 1943-1945, in un elenco inciso sul cippo del ‘Monumento alla Guerra’ collocato in piazza San Leonardo il 4 novembre 1972, a cura del ‘Comitato Cittadino di Tufo’ “.
DOWNLOAD: Il percorso di Saltarelli Liberato Giuseppe

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share