• Home »
  • Attualità »
  • Bollette non pagate, staccato il gas alla mensa comunale. I bambini costretti a mangiare formaggini
Bollette non pagate, staccato il gas alla mensa comunale. I bambini costretti a mangiare formaggini

Bollette non pagate, staccato il gas alla mensa comunale. I bambini costretti a mangiare formaggini

Una mensa scolastica

Una mensa scolastica

Ha dell’incredibile la vicenda che riguarda in questi giorni la mensa comunale, che serve la refezione scolastica. Il Comune di Minturno non ha provveduto a pagare le bollette del gas e per questo motivo è stato staccato per morosità. Una situazione assurda che si sta ripercuotendo sull’alimentazione dei bambini.

Infatti, da tre giorni, gli scolari non stanno ricevendo i pasti previsti dal menu deciso dalla commissione mensa insieme ai genitori degli scolari, sostituito da un altro che prevede sempre gli stessi alimenti, tra cui come secondo formaggio e formaggini. Di questo sono molti i genitori che si stanno lamentando, non sapendo che in realtà la differenza alimentare proviene dai fornelli spenti.

Addirittura, l’altro giorno le signore della mensa sarebbero state interrotte mentre stavano cucinando e davanti a loro è stato chiuso il gas. “Almeno fateci finire di cucinare”, avrebbero detto. Insomma, una situazione grottesca, da non credere, che forse nemmeno in qualche paese del Terzo Mondo si sarebbe vissuta. La speranza è che il servizio venga ripristinato il prima possibile, visto che ad andarci di mezzo sono i bambini.

Leggi anche:
Le precisazioni dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Vincenzo Fedele

L’intervento del consigliere Giuseppe Tomao

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share