Rifiuti, l’intervento dell’Assessore Lepone in consiglio comunale

Rifiuti, l’intervento dell’Assessore Lepone in consiglio comunale

Roberto Lepone

Roberto Lepone

Pubblichiamo nella sua interezza l’intervento introduttivo dell’assessore all’ambiente Roberto Lepone, tenuto al consiglio comunale di ieri mattina in merito alle linee guida del nuovo bando sul sistema di raccolta differenziata del Comune di Minturno.

Sig. Sindaco, Signor Presidente del Consiglio, stimati colleghi dell’Opposizione, stimati colleghi della Maggioranza, siamo chiamati qui, oggi, ad approvare le linee guida progettuali del nuovo sistema di raccolta differenziata del nostro Comune.Prima di dar la parola ai tecnici che ci hanno seguito in questo percorso, vorrei condividere con voi le motivazioni tecnico-amministrative e politiche che ci hanno portato a questo risultato. Partendo dalle ultime (motivazioni politiche), fin dal momento in cui ho accettato l’incarico di Assessore all’Ambiente ho basato le mie azioni su due parole chiave:
1. RESPONSABILITA’
2. IMPEGNO AMBIENTALE

E’ evidente che nello svolgimento delle funzioni che siamo chiamati ad esercitare si debba essere responsabili rispetto ai cittadini che rappresentiamo, responsabili rispetto alla carica che ricopriamo. E’ altresì evidente che a tutt’oggi il nostro Comune risulta inadempiente in relazione alla normativa vigente, per quanto riguarda gli obiettivi sulla raccolta differenziata (Direttiva 2008/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio – pubblicata sella G.U.C.E. Il 22 novembre 2008).

Siamo attestati, dati alla mano, riferiti all’anno 2012, ad una percentuale di raccolta differenziata di poco superiore al 10%, quando la normativa prima citata ci chiede almeno il 65%. Tralasciando il fatto che la Direttiva Europea ci chiede di adeguarci ad obiettivi di riciclo effettivo e non a percentuali di raccolta differenziata, come Amministrazione ci siamo sentiti in dovere di mettere in campo tutti gli strumenti utili al raggiungimento dei suddetti obiettivi.

Sfruttando gli accordi tra l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi), il Comune di Minturno ha avuto accesso a fondi speciali destinati alle aree definite in emergenza. Attraverso il Protocollo sottoscritto in data 3 settembre 2014, tra il Comune di Minturno ed il CONAI, quest’ultimo, senza alcun esborso economico da parte del Comune, si è impegnato a fornire alla nostra Amministrazione un progetto sulla gestione integrata dei rifiuti per l’indizione della Gara per l’affidamento in Appalto dei servizi di igiene urbana.

Fin dall’inizio è stata una mia preoccupazione sviluppare questo progetto condividendo un percorso che coinvolgesse la maggioranza, le opposizioni e gli uffici interni tutti. Credo, in cuor mio, di averlo fatto al massimo delle mie possibilità.

Vi ringrazio per la vostra collaborazione, per il contributo che avete apportato al fine di raggiungere insieme l’obiettivo di dare l’opportunità al nostro Comune, ai nostri cittadini e ai turisti, di poter vivere il nostro territorio nel rispetto dell’ambiente, rendendolo, qualitativamente più vivibile, turisticamente più accogliente, esteticamente più decoroso.

Ringrazio inoltre la cooperativa ed ERICA per il lavoro svolto, evidenziando che la stessa ha fatto altresì parte del raggruppamento di imprese costituito in ATI, comprendente la società di ingegneria ambientale Ambiente s.c. e le toscane TI FORMA e Toscana Ricicla, unitamente alla società Enpowering, che si sono aggiudicate la gara pubblica per l’affidamento del servizio tecnico, finalizzato alla realizzazione del nuovo Piano dei Rifiuti della Regione Lazio, approvato dal Consiglio Regionale del Lazio il 18/01/2012.
Desidero infine ringraziare il CONAI per l’opportunità – per nulla scontata, e sottolineo, per nulla scontato – che ha offerto al Comune di Minturno.

Lascio ora la parola agli incaricati dal CONAI per presentare il progetto che rappresenta, senza ombra di dubbio, una svolta epocale per la nostra città.
Avv. Roberto Lepone

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share