• Home »
  • Cronaca »
  • Scarichi inquinanti nel Golfo di Gaeta, nel mirino due strutture sanitarie e una fabbrica
Scarichi inquinanti nel Golfo di Gaeta, nel mirino due strutture sanitarie e una fabbrica

Scarichi inquinanti nel Golfo di Gaeta, nel mirino due strutture sanitarie e una fabbrica

Il Golfo di Gaeta

Il Golfo di Gaeta

Arrivano le prime conferme di inquinamento nel mare del sud pontino provenienti da strutture pubbliche. Dalle analisi che l’Arpa Lazio ha svolto sui campioni prelevati nelle ultime due settimane da Nas e Polizia provinciale nel Golfo di Gaeta emergerebbe uno scenario impensabile fino a poco tempo fa. Sono stati riscontrati livelli di agenti inquinanti per almeno due delle strutture ospedaliere e un opificio. Dati che confermerebbero uno smaltimento non conforme alle normative vigenti ma soprattutto a quanto dichiarato dalla stessa azienda sanitaria.

GLI ESPOSTI. Inutile dire che il timore sia lo stato di salute delle acque, da sempre cruccio della popolazione, e in particolare il livello di inquinamento che non è mai sceso in modo sensibile nonostante il potenziamento degli impianti di depurazione. Questo ha messo il sospetto – che a questo punto si può dire più che fondato – che a contribuire alla scarsa qualità delle acque fossero altre fonti, tra cui i nuclei industriali. E non solo. Che ci potessero essere anche strutture pubbliche.

LE INDAGINI. Da oltre un mese vanno avanti le operazioni di prelievo lungo tutto il litorale del Golfo di Gaeta, prendendo campioni in prossimità di ospedali, strutture di assistenza, alberghi e opifici al fine di individuare con precisione le fonti di inquinamento e le falle nella depurazione. Dai campioni prelevati ultimamente, dunque, sarebbero almeno due le strutture sanitarie non conformi e un opificio. L’indagine prosegue e non è escluso che possano emergere altre situazioni insospettabili. Le analisi complessive dell’indagine in corso saranno inoltrate alla Procura della Repubblica di Cassino, che ha avviato le indagini sulla base di alcuni esposti di associazioni e cittadini.
Giuseppe Mallozzi

Fonte: Corriere di Latina

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share